Agorafobia

 

agorafobia

 

Stai attento alle case,
ai mostri che non sorridono mai e sono più grandi di te.
Soffocano e uccidono la luna
Con le mani ti afferrano alla gola.

Le finestre son occhi che rispecchiano pensieri di facce lontane
In cerca di spazi di sole

Viandante che giri di notte, ignaro tu cerchi qualcosa
Ma dai portoni di legno le case cercan solo te. 

Gradini dai denti affilati ti inghiottono da cima a fondo
Ti tolgono gli occhi da strade bagnate e lontane
Chissà quante volte non resta nemmeno un ricordo. 

Guardati dai tetti spioventi
Da quelle strane figure sopra di te
son guerrieri neri che nella notte fan vivere gatti di legno 
     

   Marco Dimitri

 

Categorie
Poesie Espressioni Deliri

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
Nessun Commento

Replica al Commento

Per commentare come utente registrato puoi connetterti tramite:




*

*

Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE