Cuore in 3d salva una bambina

Cuore in 3d salva una bambina, il primario: «Sentivamo di farcela, ecco come abbiamo fatto»

uore in 3d.  Il cuore è stato ottenuto con una stampante in 3d ed ha salvato la vita di una bambina di 3 anni. «È difficile, ma ce la faremo. Sì, la salveremo, questa piccola». Ne era convinto Bruno Murzi, primario di cardiochirurgia pediatrica dell’Opa, prima di entrare in sala operatoria. Sul lettino una bimba di tre anni nata con sindrome eterotassica , ossia un posizionamento anormale delle varie parti del cuore: l’organo era al centro del torace, le vene tutte “mescolate” (invece che polarizzate) e di atri ne aveva solo uno (invece che due).

E lui, il dottor Murzi, con la sua équipe, aveva capito come operarla grazie alla stampa 3d del suo cuoricino, riprodotto dal Cnr di Pisa identico: stessa grandezza, stesse anomalie. In un cuore così piccolo e così delicato, un margine di errore c’è sempre.
Ma il dottor Murzi racconta: «Ci speravamo nella riuscita dell’operazione perché era davvero fattibile». L’intervento è stato realizzato da un’equipe formata dal dottor Murzi e dai dottori Vitali Pak e Raffaello Giordano. Il gruppo che invece ha ricostruito le immagini ecografiche e di risonanza magnetica (che hanno permesso la stampa del modellino) era costituito dai cardiologi Massimiliano Cantinotti, Nadia Assanta e Ait-Ali. E adesso Murzi ripercorre quei momenti per rinarrare una storia di eccellenza sanitaria, una storia di vita.

Dottor Murzi, la bimba è nata con la sindrome eterotassica. Ci sono tanti casi del genere?

«No, la sindrome è piuttosto rara».

Quando le avete diagnosticato la cardiopatia?

«La diagnosi è stata fatta durante la gravidanza».

Quante probabilità c’erano di salvarla operandola subito?

«Subito l’intervento non era possibile perché il cuore era troppo piccolo».

E che aspettativa di vita avrebbe avuto senza operazione?

«Senza operazione sarebbe deceduta attorno alla seconda terza decade di vita».

cuore in 3d Prof. Bruno Murzi

Come è arrivata l’idea della stampa del cuore in 3d?

«È arrivata perché con le tecniche normali non riuscivamo a farci un’idea della reale struttura del cuore. Poi un giorno, uno di noi, il dottor Cantinotti, ha avuto l’idea di provare il cuore in tre D sperando che avremmo capito meglio. E così ci abbiamo provato».

In quanto tempo è stato stampato il cuore in 3d?

«Una settimana»

Crede possa essere utilizzato anche per altri interventi su bimbi cardiopatici?

«Si soprattutto se l’anatomia intracavitaria è complessa»

In quanti eravate a “lavorare” sul cuore finto?

«Eravamo tutti: sulla simulazione hanno lavorato tutti i cinque chirurghi di cardiochirurgia pediatrica dell’Opa e i cinque cardiologi»

Dopo la simulazione dell’intervento eravate sicuri della riuscita?

«Più che altro ci speravamo perché ci sembrava proprio fattibile».

In cosa è consistito l’intervento?

«È consistito nel fermare il cuore e dividere i due atti in modo da separare le circolazioni polmonare e sistemica».

Lei ha operato tantissimi bambini. Cosa ha provato davanti al cuoricino di questa bimba? E come si sente nei confronti dei genitori che aspettano fuori dalla sala operatoria?

«I genitori erano informati di tutto e ci hanno sempre sostenuto nelle scelte …. Sicuramente sono felici»

       
     

DATABASE PRETI PEDOFILI | DATABASE SITI FAKE | CHI SIAMO | ISCRIZIONI | DONAZIONI

 

Licenza Creative Commons

 
Crediti :

il Tirreno

Categorie
Medicina

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma

Lascia una recensione

Scrivi un commento

Per commentare puoi anche connetterti tramite:




avatar
  Iscriviti  
Notificami
Ordine dei medici
Verifica se un medico è iscritto all'Ordine:
 

🔥 i più letti di oggi
Commenti più votati
  • 9 February 2018 by Giovanni Darko

2

Tesla nello Spazio, smontiamo le obiezioni dei terrapiattisti

Sul serio c’è gente che pensa che la terra sia ...
  • 17 February 2018 by Simona Masini

2

I nanorobot sono in grado di distruggere ogni tipo di tumore

Trovi qualcosa qua : https://www.bambinidisatana.com/arrivo-la-pillola-inverte-linvecchiamento/
  • 14 February 2018 by Bambini di Satana

2

Pedofilia: una lettera mette nei guai il Papa

A giornalate in faccia come in Cile
  • 8 February 2018 by Giuseppe Maccaferri

2

Pedofilia: una lettera mette nei guai il Papa

IL PRETE PEDOFILO è UN CRIMINALE , IL PRETE GAY ...
  • 7 February 2018 by Graziella Di Gasparro

TI POTREBBE INTERESSARE