Gris

Tags: Curia, Gris

Acronimo di Gruppo Italiano Ricerca ed Informazioni sulle Sette, è un gruppo cattolico della Curia il quale afferma di compiere ricerche sulle religioni differenti da quella professata dalla Chiesa Cattolica.

In realtà non si tratta di ricerche svolte sul campo ma di opinioni personali spesso molto lontane dalla realtà. Il Gris ha distribuito cataloghi di “gruppi settari” ed informazioni su “reati” che questi gruppi avrebbero commesso. Tuttavia sono assenti casi specifici con date, nomi e luoghi di dove questi presunti reati sarebbero stati consumati. L’inattendibilità delle catalogazioni, in assenza di riscontri, è piuttosto evidente.

I sedicenti “esperti” (seguaci cattolici) affermano che nel mondo vengono consomati numerosi reati da parte delle sette ma si limita a dare soltanto numerazioni ipotetiche senza elencare casisteche, indagini di polizia e condanne.

Lo stesso fatto che il Gris classifichi come “setta” tutto ciò che di religioso non appartiene alla Chiesa cattolica (cioè le altre religioni) fa comprendere che lo scopo principale non sia quello informativo.

I reati oltreoceano (omicidi rituali in primis) raccontati dal Gris come fatti che sarebbero avvenuti, sono stati smentiti da organi di Intelligence come l’FBI. Secondo l’ FBI gli omicidi a sfondo rituale nel complesso di tutte le religioni esistenti, non supererebbe i 20 casi all’anno. Questo escludendo il fondamentalismo islamico e la pena di morte.

Classificati dal Gris come “sette” anche gruppi di ufologi, associazioni non religiose ma anticlericali, gruppi di medici psicologi.

Purtroppo, il nostro Ministero degli Interni, per via dei patti lateranensi (ma anche per sveltire le incombenze) trae le catalogazioni proprio dagli archivi del Gris.

In merito ai “sacrifici umani”  avvenuti in Italia, vengono riportate casistiche come quelle delle “Bestie di Satana”, in realtà un piccolo gruppetto di ragazzi con problemi anche di tossicodipendenza ispirati dallo stesso “diavolo” raccontato dalla Chiesa Cattolica per spaventare i propri seguaci, andrebbe trattato come un caso interno allo stesso cattolicesimo visto che ne segue i valori in negativo. Comunque gruppi spontanei ispirati dal diavolo cattolico e non organizzati. La stessa cosa vale per le tre ragazzine che uccisero la suora a Chiavenna, anche queste ammaliate dal diavolo inventato dalla Chiesa Cattolica, non certo un gruppo organizzato, non certo una religione ma tre adolescenti con le proprie fragilità.

Quello che nell’ultimo caso è stato riportato potrebbe lasciare ad intendere che lo stesso Gris abbia utilizzato la morte per omicidio della loro “consorella” allo scopo di strumentalizzare.

Il caso sarebbe differente se, una realtà bene organizzata, con una filosofia religiosa sancita, con capi carismatici, battesimi ecc. si dedicasse a sacrifici umani nel nome di una divinità eletta, in questo frangente si potrebbe parlare di omicidio a scopo religioso o rituale.

In ultimo, il Gris non riporta quelle casistiche di persone decedute durante “esorcismi” cattolici, anche se morti accidentali, sono sempre avvenute in un contesto rituale alla presenza di ministri del culto.

 

gris« Indice glossario

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE