Marte

astro

marte
Marte_(astronomia) (Wikipedia)
Marte
Mars Valles Marineris.jpeg
Immagine composita del pianeta Marte ripresa dall'orbiter della missione Viking 1 che mostra le Valles Marineris
Stella madre Sole
Classificazione Pianeta terrestre
Parametri orbitali
(all'epoca J2000)
Semiasse maggiore 227 936 637 km
1,52366231 UA
Perielio 206 644 545 km
1,38133346 UA
Afelio 249 228 730 km
1,66599116 UA
Circonf. orbitale 1 429 000 000 km
9,553 UA
Periodo orbitale 686,9600 giorni
(1,8808 anni)
Periodo sinodico 779,96 giorni
(2,135 anni)
Velocità orbitale
21,972 km/s (min)

24,077 km/s (media)

26,499 km/s (max)
Inclinazione
sull'eclittica
1,85061°
Inclinazione rispetto
all'equat. del Sole
5,65°
Eccentricità 0,09341233
Longitudine del
nodo ascendente
49,57854°
Argom. del perielio 286,46230°
Satelliti 2
Anelli 0
Dati fisici
Diametro equat. 6804,9 km
Diametro polare 6754,8 km
Schiacciamento 0,00589
Superficie 1,448 × 1014 
Volume 1,6318 × 1020 
Massa
6,4185 × 1023 kg
Densità media 3,934 g/cm3 
Acceleraz. di gravità in superficie 3,69 m/s²
(0,376 g)
Velocità di fuga 5 027 m/s
Periodo di rotazione 1,025957 giorni
(24 h 37 min 23 s)
Velocità di rotazione
(all'equatore)
241,17 m/s
Inclinazione assiale 25,19°
A.R. polo nord 317,68143° (21 h 10 min 44 s)
Declinazione 52,88650°
Temperatura
superficiale
133 K (−140 °C) (min)
210 K (−63 °C)(media)
293 K (20 °C) (max)
Pressione atm. 6,36 mbar
Albedo 0,15
Dati osservativi
Magnitudine app.
−2,00(media)
−2,91(max)
Diametro
apparente
3,5"(min)
25,1"(max)

Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, è visibile ad occhio nudo ed è l'ultimo dei pianeti di tipo terrestre dopo Mercurio, Venere e la Terra. Chiamato il Pianeta rosso a causa del suo colore caratteristico dovuto alle grandi quantità di ossido di ferro che lo ricoprono, Marte prende il nome dall'omonima divinità della mitologia romana e il suo simbolo astronomico è la rappresentazione stilizzata dello scudo e della lancia del dio (Mars symbol.svg; Unicode: ♂).

Pur presentando temperature medie superficiali piuttosto basse (tra −140 °C e 20 °C), il pianeta è il più simile alla Terra tra quelli del sistema solare. Le sue dimensioni sono intermedie fra quelle del nostro pianeta e della Luna, presenta un'inclinazione dell'asse di rotazione e durata del giorno simili a quelle terrestri. La sua superficie presenta formazioni vulcaniche, valli, calotte polari e deserti sabbiosi, e formazioni geologiche che vi suggeriscono la presenza di un'idrosfera in un lontano passato. La superficie del pianeta appare fortemente craterizzata, a causa della quasi totale assenza di agenti erosivi (attività geologica, atmosferica e idrosferica, i principali) e dalla totale assenza di attività tettonica delle placche capace di formare e poi modellare le strutture tettoniche. La bassissima densità dell'atmosfera non è poi in grado di consumare buona parte dei meteoriti, che pertanto raggiungono il suolo con maggior frequenza che non sulla Terra. Fra le formazioni geologiche più notevoli di Marte si segnalano l'Olympus Mons o monte Olimpo, il vulcano più grande del sistema solare (alto 27 km); le Valles Marineris, un lungo canyon notevolmente più esteso di quelli terrestri e un enorme cratere sull'emisfero boreale ampio circa 40% dell'intera superficie marziana.

All'osservazione diretta Marte presenta variazioni di colore, imputate storicamente alla presenza di vegetazione stagionale, che si modificano al variare dei periodi dell'anno. Successive osservazioni spettroscopiche dell'atmosfera hanno da tempo fatto abbandonare l'ipotesi che vi potessero essere mari, canali e fiumi oppure un'atmosfera sufficientemente densa. La smentita finale arrivò dalla missione Mariner 4, che nel 1965 mostrò un pianeta desertico e arido, caratterizzato da tempeste di sabbia periodiche e particolarmente violente. Missioni più recenti hanno evidenziato presenza di acqua sotto forma di ghiaccio. Attorno al pianeta orbitano due satelliti naturali, Fobos e Deimos, di piccole dimensioni e dalla forma irregolare.

« Indice glossario

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
  • Lanterna Verde – Green Lantern

    Bill Finger e il disegnatore Martin Nodell danno vita nel 1940 a una prima versione di Green Lantern (Lanterna Verde): è l’ingegnere Alan Scott, proprietario di un anello magico, e le sue avventure durano sino al 1949,...
  • La Pantera Rosa

    La Pantera Rosa è un  dell’animazione e dei fumetti, protagonista di numerosi cortometraggi e di diverse serie televisive d’animazione. Il personaggio venne ideato nel 1963 da Isadore “Friz” Freleng per i titoli di testa del omonimo film...
  • Superman

    Nel giugno del 1938 fa la sua prima apparizione Superman, il capostipite di tutti i super eroi. Pubblicato nel primo numero dell’albo “Action Comics” (della Detective Comis), ben presto ottenne uno...
Lista Siti fake
Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE