Contattaci

Comunicati BdS

La dieta vegana uccide più animali delle altre diete. L’olocausto animale vegan e i roghi della scienza

Pubblicato

il

Tutte le bufale dell’alimentazione vegana, non è vero che è sana, non è vero che non uccide animali, anzi, il massacro animale arriva anche a superare le dieci volte quello della dieta onnivora.
Sostanzialmente la dieta vegana trova spazio nella mente di disinformati creduloni che spesso, in buona fede, l’adottano credendo di salvare vite animali o di adottare un metodo di alimentazione sano.
Attorno al veganesimo si creano culti, vi sono leader ed un marketing gestito da profittatori ciarlatani. La scienza viene messa sul rogo dal delirio vegano, indotto dalla disinformazione sistematica a fini di profitto, dalle sozzure omeopatiche, dai culti anti-vaccino.  Continuiamo ad essere un Paese arretrato composto da goffi creduloni. Basta entrare in una farmacia per trovarsi davanti a scaffali di pozioni omeopatiche spacciate per medicine, mancano solo le fate e gli gnomi, tanto da chiedersi “Perchè  l’insegna dice farmacia?”. Ora arrivano anche i “farmaci” vegan e ritornano i tempi bui, ritornano i “medici” fai da te, quelli che non si trovano nell’albo dell’Ordine dei Medici ma continuano ad esercitare col camice bianco e la pretesa di essere chiamati “dottori” anche se i termini più consoni sarebbero “mago, ciarlatano, don”.

Vediamo i punti fondamentali ed i falsi miti sul credo vegan:

Convinzione: l’alimentazione vegan è salutare

Falso! Col passare del tempo crea danni all’organismo che possono portare a gravi deficienze fino alla morte (link)

I danni principali provocati dalla dieta vegana:

  • Invecchiamento precoce
  • Obesità, il metabolismo subisce uno shock per mancanza di proteine e grassi animali, assunti dopo un periodo più o meno lungo vengono male gestite nel processo di metabolizzazione. I chili acquisiti difficilmente verranno smaltiti da un metabolismo compromesso. L’alimentazione vegan fa ingrassare una volta tornati a quella regolare.
  • L’alimentazione vegan è priva di vitamina B12.  La vitamina B12, assieme ai folati, è necessaria per convertire l’omocisteina in metionina.
  • Se questa reazione metabolica è bloccata, allora i livelli di omocisteina aumentano, causando l’elevazione dei livelli di SAH (S-adenosilomocisteina) e bloccando reazioni di metilazione vitali.
  • I processi di metilazione sono necessari per stabilizzare DNA, RNA, proteine, produrre neurotrasmettitori e altre sostanze (coenzima Q10) e disintossicare l’organismo.
  • Una carenza di folati favorisce l’anemia megaloblastica.
  • In carenza di vitamina B12 le reazioni di metilazione sono compromesse e i folati vengono in parte intrappolati (“trappola del metile”), provocando ancora anemia megaloblastica.
  • La carenza di vitamina B12, a fronte di elevate assunzioni di folati, provoca danni al sistema nervoso, piuttosto che anemia.
  • L’omocisteina ha effetti favorenti l’ossidazione (pro-ossidanti) ed è coinvolta nel rischio cardiovascolare.
  • I livelli medi di omocisteina nei vegani sono circa 14 mmol/l. Sulla base dei risultati sopra riportati, questi elevati livelli elevati della sostanza possono essere associati con un aumento in mortalità del 40%, riconducibile soprattutto a malattie cardiovascolari e altre cause.
  • I bassi livelli di colesterolo dei vegani permettono di prevedere una mortalità per cardiopatia pari al 50% di quella dei carnivori, cosicché il risultato totale atteso dovrebbe portare alla riduzione di circa il 30% della mortalità attesa per cardiopatia, ma si riscontra anche un aumento del 40% di mortalità per altre cause, con poca differenza quindi nella mortalità totale.

Convinzione: l’alimentazione vegan salva le vite agli animali

Falso! Per fare spazio alle coltivazioni vengono devastate risorse che sono energia prima degli animali. Oltre l’uso di pesticidi (anche negli OGM ed anche se non vengono dichiarati vedi link) che conducono ad una morte atroce di insetti e cavallette. L’alimentazione vegan contribuisce alla morte di animali che non trovano più cibo il quale è stato distrutto per fare spazio a coltivazioni non necessarie se si fosse continuato a mantenere un’alimentazione onnivora.
A tale proposito vi consiglio di leggere questa ricerca scientifica (link).

Convinzione: mi sono affidato ad un nutrizionista specializzato nell’alimentazione vegan

Non esistono specializzazioni di questo tipo in sede scientifica, basta fare una ricerca per verificare nell’albo dell’Ordine dei Medici che non vi è affatto riportato il nome del nutrizionista che si dichiara medico specializzato.

Convinzione: l’alimentazione vegan mi preserva dal cancro

Falso! Molti pazienti che adottavano l’alimentazione vegan anche da lungo tempo sono deceduti di cancro allo stesso modo di un qualsiasi altro paziente non vegano.

Convinzione: l’uomo non è carnivoro, se lo fosse avrebbe i denti canini lunghi come quelli degli animali

Falso! Gli animali non hanno il pollice opponibile e la maggiore parte delle attività di costruzione, difesa, attacco viene gestita dalla bocca, dai denti, per questo motivo i denti canini sono più lunghi. Oltretutto l’uomo non è privo di canini, il fatto che siano corti è appunto perchè i lavori di costruzione, difesa ed attacco vengono gestiti dalle mani col pollice opponibile.

Convinzione: le cure naturali omeopatiche sono migliori delle tradizionali

Falso! L’omeopatia non ha alcun potere di guarigione, da anni è stato dimostrato dalla scienza che non esiste alcuna virtù medicinale all’interno dei “farmaci” omeopatici, quest’ultimi sono addirittura stati assunti in un unico tempo dai medici che hanno ingurgitato interi flaconi non mostrando alcun segno di effetto collaterale o di efficacia nella cura. E’ stato dimostrato in sede scientifica che l’acqua non ha una memoria, il principio della diluizione non ha alcun effetto medico. Purtroppo questi “farmaci”producono effetti placebo ed i ciarlatani contano appunto su questo effetto per sostenere il grande marketing che ruota attorno a queste stupidaggini. La mamma dei creduloni è sempre incinta si sa…

Queste religioni, queste credenze che sono già state smentite da tempo, contribuiscono ad ergere roghi alla scienza e stanno causandole danni che sono quasi peggiori di quelli prodotti dall’inquisizione. La ricerca scientifica non va avanti per mancanza di fondi e per abbondanza di creduloni che vengono indottrinati a credere nelle cavolate più abominevoli.
In giro si aprono negozi dove addirittura vengono venduti vestiti vegan, scarpe vegan, inutile dire che altri animali moriranno in modo atroce per dare spazio a coltivazioni costituite appositamente per queste deviazioni mentali e per chi le sostiene.

In ultimo non mancano i soliti complottisti che attaccano la scienza come se avesse interessi a diffondere malattie, cure mortali, vaccini, scie chimiche e fantasmi vari.
Ultimamente è girata voce di vaccini in grado di provocare autismo o di uccidere anziani pazienti come nel caso del vaccino aninfluenzale. I risultati sono stati devastanti, diversi pazienti anziani sono morti di influenza perchè non si sono vaccinati, le epidemie vengono diffuse e creano altre vittime visto che ora si ha anche timore di vaccinare i bambini.
Inutile dire che tutti i test sui vaccini considerati sospetti hanno dato esito negativo confermandone la sicurezza (link).
Il rapporto vaccino ed autismo non esiste (link).

Purtroppo l’ignoranza è una brutta bestia ed a pagarne le spese è sempre la società, è sempre chi ha bisogno di cure e non può essere curato perchè la scienza non ha fondi da investire nella ricerca. Se non vengono prodotte nuove cure la colpa è solo degli stessi cittadini. Un po’ più di informazione non guasta.

Marco Dimitri

 N.B. L’articolo è inerente agli studi scientifici riportati nei vari link. Riguarda l’incompatibilità scientifica della dieta vegana e non della dieta vegetariana. La dieta vegetariana non ha difetti o carenze particolari.
Lo studio scientifico inerente al massacro animale 10 volte più ampio di quello indotto dall’alimentazione onnivora è studio ufficiale dell’ Università australiana del New South Wales condotto dal Prof. Ma Mike Archer, esperto impegnato nella ricerca sull’evoluzione della Terra ed i sistemi di Vita (vedi Wikipedia )

 

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma

Continua a leggere
1 Commento

1 Commento

  1. Kraad Nargis

    15 Giugno 2018 at 18:00

    Le fonti citate sono capziose , volte alla tutela di interessi finanziari enormi e alla tacitazione di una cattiva coscienza; riguardo alla morte di un maggior numero di animali che sarebbe causata dall’alimentazione vegan le sue affermazioni sono corroborate da un solo studio “ufficiale” come Lei lo definisce: il buon senso e la ricerca Le potrebbero consentire di trovarne migliaia di senso opposto, cosa che Lei ovviamente non vuol fare. Lei inoltre finge di ignorare la somiglianza irrefutabile che esiste tra le scimmie e le scimmie umane: la condivisione del patrimonio genetico oscilla tra il 98 e il 99%. Questa differenza evidenzia che òe scimmie sono gli animali a cui maggiormente assomigliamo: con questo non mi voglio vantare di aver scoperto l’acqua calda ma è singolare osservare che anche i babbuini siano prevalentemente erbivori: da una qualsiasi ricerca in rete, Lei avrebbe potuto evincere che gli umani assomigliano maggiormente agli scimpanzé e ai gorilla che invece assumono quantitativi di carne (pulci e zecche) oggettivamente irrilevanti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bufale

Pietro Crisafulli e la bufala della bimba danneggiata dal vaccino

Una bufala che nasce da un No-Vax e racconta la falsa storia di una bimba danneggiata da un vaccino. Giusto per spargere il panico

Pubblicato

il

Mi sono imbattuto post su Facebook. Uno di quei post contro i vaccini, scritto palesemente da un no-vax, in un italiano approssimativo.

marco dimitri

Premetto che le vaccinazioni vanno fatte, per varie evidenti ragioni, alcune malattie come il morbillo sono mortali, in più esistono persone immunodepresse, non possono essere vaccinate perchè sofferenti di malattie, ad esempio la leucemia, bambini in età prevaccinale.

Chiedete comunque al vostro medico immunologo, io non ho titolo.

Torniamo al messaggio in oggetto, incorporo da Facebook

“VACCINI, SONO SCONVOLTO. 
Ho assistito oggi, ad una straziante scena al pronto soccorso pediatrico.
Una giovane madre, con una piccola bambina in braccio, ed altri parenti urlavano e piangevano disperatamente. Alla piccola bambina sotto un anno di età, nelle ore precedenti avevano fatto il vaccino. Qualche ora dopo, la bambina stava malissimo, gli occhi che non si vedevano più, febbre alta, tremava, ed urlava. Erano tutti nel totale panico. Sono veramente sconvolto. Parlando poi con i medici del PS pediatrico, concordavano con quello che gli avevo detto, ma alzavano le mani. Anche qualche operatore sanitario, mi diceva i miei non li ho vaccinati, è mai li vaccineró. 
Dobbiamo fare qualcosa, per il bene dei nostri figli, nipoti, è per la nuova generazione. Tutti uniti, fermiamo questi criminali per il bene dell’umanità. Auguri piccola, mi auguro che non sia stata danneggiata.
Pietro Crisafulli

Il messaggio è stato scritto da un certo Pietro Crisafulli, non so chi sia ma la storia raccontata è davvero lacunosa “Alla piccola bambina sotto un anno di età, nelle ore precedenti avevano fatto il vaccino”.

Avevano fatto il vaccino? Non specifica quale tipo di vaccinazione sia stata iniettata alla presunta bambina, nemmeno specifica quale relazione medica abbia assodato  “il vaccino” al malore che  Pietro Crisafulli descrive.L’uomo afferma di trovarsi  in un pronto soccorso pediatrico.

Sempre in un italiano approssimativo, afferma “Parlando poi con i medici del PS pediatrico, concordavano con quello che gli avevo detto, ma alzavano le mani. Anche qualche operatore sanitario, mi diceva i miei non li ho vaccinati, è mai li vaccineró. “. Questa è un’affermazione gravissima, in quanto  il personale medico non fornisce informazioni a terze persone, tantomeno consiglia di non vaccinare.

Anche se è palese essere una bufala inventata e scritta pure male, è stata condivisa da 700 persone. Bisogna sempre controllare la veridicità di ciò che si condivide, la notizia, ad esempio, non appare in nessun giornale, in nessuna  agenzia stampa.

Semplicemente una bufala che potrebbe (dovrebbe) sfociare nel reato, visto che gioca con la vita delle persone più fragili: i bambini.

Oggi una bimba non vaccinata  sta lottando tra la vita e la morte, succede a Verona, la bambina ha 10 anni ed ha contratto il tetano perchè i suoi genitori non l’hanno vaccinata.

Persone che postano messaggi con storie false come il Sig. Pietro Crisafulli, contribuiscono a seminare il panico ed a desistere di vaccinare i propri figli.  La bimba di Verona è una vittima dei No-Vax, non è una vittima del tetano, il tetano l’abbiamo scongiurato grazie ai vaccini.

Il resto della pagina di Pietro Crisafulli è pieno zeppo di offese rivolte all’immunologo Roberto Burioni, offese tipo “somaro” “vaccinati il cervello”. Questo per dire a che punto i No-Vax sono arrivati. Non resta che sperare in una legge severa che punisca questi untori.





Licenza Creative Commons



 

Continua a leggere

Comunicati BdS

Insulti razzisti ad un ragazzino di 13 anni durante una partita di basket

«Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei genitori che dagli spalti gli hanno urlato “negro di merda”. Complimenti», ha scritto la mamma su Facebook

Pubblicato

il

Non voglio fare la morale a nessuno, odio le morali e poi non vengono capite. La persona più debole è chi ha urlato, durante una partita di basket: “Neg… di merda” ad un ragazzino  di 13 anni, davanti ai suoi amici. Uno dei tanti genitori che assistevano alla partita, ha urlato la stupida frase. Quindi è impossibile fare della morale, fingersi indignati. C’è chi nasce intelligente, chi nasce stupido, chi nasce bianco, chi nasce nero. Non importa se siamo nel 2019, gli stupidi ci sono stati in ogni epoca.

marco dimitri

Su Facebook, la madre del 13enne, Rita A. scrive:

«Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei genitori che dagli spalti gli hanno urlato “negro di merda”. Complimenti». «Lo sapevo. Me lo aspettavo. Lo temevo. È successo. Un bel pomeriggio di sport, un torneo di basket tra ragazzini di 13 anni e i genitori dagli spalti urlano “negro di merda” a mio figlio. Non ho parole e, quel che è peggio, non ne ho neanche da dire a lui».

Il fatto è accaduto a Milano durante un torneo triangolare. Le partite si svolgono tra tre squadre da Basket della categoria under 13. A un certo punto, il figlio di Rita viene preso di mira dagli insulti: dagli spalti si sente gridare «Negro di merda». E la mamma non sa davvero cosa dire a suo figlio.

La mia considerazione:

Albert Einstein diceva che era più facile infrangere l’’atomo che un pregiudizio. Comunque, sarò impopolare, ma il problema è proprio nel DNA di chi, anche con tre lauree, continua a manifestare la propria imbecillità ovunque ed in ogni modo. Insomma, una scala corta non porterà mai in vetta alle regole fondamentali di diritto. Proprio non ci arriva così come quando spieghi un fatto ad un complottista, gli dici che la Terra è tonda ma non arriverà mai a capirlo, gli dici che senza vaccini non saremmo qua a discutere, inutile, non ci arriva. Non puoi mettere un litro d’acqua in una bottiglia da mezzo litro, la sua natura glielo impedisce.

In breve c’è chi nasce bianco, c’è chi nasce giallo, c’è chi nasce nero, c’è chi nasce genio e c’è chi nasce stupido.

Per questo gli stupidi ci saranno sempre ed in tutte le epoche.  E… fidatevi, insultare una persona per il colore della pelle è davvero stupido, ma stupido!

Visto che abbiamo svegliato il buon Albert Einstein, la sua visione concisa è bene nota: “Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.”





Licenza Creative Commons



Continua a leggere

Comunicati BdS

Arte, questa sconosciuta

A Vergato (Bologna) è stata inaugurata una fontana artistica creata da Luigi Ontani il 7 maggio 2019. Quello che è accaduto ha dell’incredibile: la fontana per la sua forma estetica è stata scambiata per “il diavolo” (siamo nel 2019 vi ricordo). Non solo, sono stati organizzati e praticati esorcismi, gruppi di preghiera e cerimonie religiose varie. Nottetempo qualche imbecille ha anche imbrattato la fontana con escrementi di maiale.

Pubblicato

il

Una mia citazione: “l’arte è il sangue che scorre nelle arterie dell’universo coinvolto nella sua espressione di caos”.  Essa ha il potere di esternare il sentimento profondo dell’artista, quasi un orgasmo personale ma col potere di evidenziare i limiti dell’osservatore.

marco dimitri

L’arte è in sintesi un’attività di un singolo o di un gruppo il cui obiettivo è realizzare forme di creatività. È l’espressione estetica dell’animo umano. Un linguaggio non universale ma principalmente soggettivo. L’osservatore difficilmente saprà decriptare ciò che l’artista ha voluto rappresentare.

A Vergato (Bologna) è stata inaugurata una fontana artistica creata da Luigi Ontani il 7 maggio 2019. Quello che è accaduto ha dell’incredibile: la fontana per la sua forma estetica è stata scambiata per “il diavolo” (siamo nel 2019 vi ricordo). Non solo, sono stati organizzati e praticati esorcismi, gruppi di preghiera e cerimonie religiose varie. Nottetempo qualche imbecille ha anche imbrattato la fontana con escrementi di maiale.

Vediamo allora come l’artista Luigi Ontani sia riuscito con la sua creazione ad evidenziare i limiti del popolo cattolico: credono al potere delle statue, credono al demonio, non sanno esprimersi se non col vandalismo.

Ultimamente, oltre al diavolo è stato tirata in ballo anche la pedofilia.

Ma… Vediamola questa statua

dove lo vedono il diavolo? Non mi pare ci sia nulla di “demoniaco”.

Poi si sa che, la figura del diavolo cattolico è stata inventata traendo riferimenti al greco Pan, il dio mitologico dai tratti caprini, rappresentato con zoccoli, corna, flauto, pene eretto. Quest’ultima caratteristica rappresenta l’istinto alla base della conservazione.  Le corna rappresentano i due poli: bene/male , notte/giorno, uomo/donna ecc. L’elemento è importante perchè è proprio col contrasto tra i due poli, sostenuto dal dubbio, che si raggiunge la ragione.

 

Dalla stessa figura panica (ricordo che stiamo parlando di superstizione e di arte)  Eliphas Lévi illustrò il Bafometto.

Bafometto

Anche qua stesso discorso, la dualità rappresentata dalle corna e dai due serpenti attorcigliati, la luce della conoscenza accesa sul capo, i tratti caprini rappresentanti l’istinto animale, il seno rappresentante la donna.  In poche parole il Bafometto rappresenta l’unione donna, animale, uomo, la dualità e la ragione.

Una sorta di portatore di luce laddove c’è oscurantismo. Le due frasi “solve” e “coagula” scritte sulle braccia descrivono il meccanismo universale di distruzione e di rigenerazione, morte, rinascita.

Se ora torniamo a vedere la fontana di Luigi Ontani, forse noteremo che non vi è nulla che sia nulla di diabolico, nulla di inerente alla pedofilia. Ci troviamo al cospetto di un Fauno.

Una fontana dionisiaca, se vogliamo, ma pare che non esca vino, solo acqua.

Video dell’esorcismo sulla statua

anche se l’esorcista è stato alla fine criticato, fa paura lo status mentale di certi personaggi. Anzi, meglio che chiuda qui l’articolo, non vorrei che mi esorcizzassero la pagina.





Licenza Creative Commons



Continua a leggere

Chi Siamo

Dicono di noi

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget

I più letti