Contattaci

Comunicati BdS

Le fandonie di Stefano Calandra sui terremoti

Pubblicato

il

La nostra Italia continua a tremare ma, come nasce un terremoto? Esiste davvero una relazione tra allineamenti planetari ed un sisma?

marco dimitri

Tipicamente il terremoto è causato dal movimento delle placche tettoniche all’interno della crosta terrestre. Questo movimento meccanico  provoca la liberazione di energia nel sottosuolo, il punto di origine è  chiamato ipocentro, mentre il punto della superficie terrestre è detto epicentro. Le parti sensibili interessate maggiormente dal movimento tettonico sono le faglie, in sintesi delle fratture causate dal movimento. L’energia attiva si sviluppa proprio così, attraverso queste.

Per fare un esempio più comprensibile, immaginiamo di avere in mano una gomma da disegno, questa è elastica, se viene stretta diverse volte osserveremo che inizierà a deformarsi ed a fratturarsi. Queste linee di frattura, conservano la propria elasticità, tenderanno a riposizionarsi ed a tornare nella posizione originale in modo molto rapido. Questo movimento viene percepito appunto come terremoto. I movimenti saranno verticali o orizzontali (o entrambi) dando origine a sussulti  e/o ondulazioni.

Oggi la scienza conosce bene quei luoghi a pericolo sismico interessati da queste dinamiche. INGV (l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha rilasciato preziose mappe di pericolosità sismica in Italia, dividendole in colori:

Stefano Calandra

 

vedete che più il colore si avvicina al viola e più la zona è considerata a pericolo sismico. Non è una mappa che prevede i terremoti o che  stabilizza date in cui accadranno, è una mappa ben precisa che indica le zone interessate maggiormente dal movimento tettonico perchè vicine ad esso. Non confondete però (come fa Calandra) il pericolo sismico col rischio ad esso connesso. Il rischio è inerente alla quantità di danni possibili. Faccio un esempio più chiaro, un sisma in mezzo al mare ha un basso rischio perchè non vi sono edifici, popolazioni ecc. ma la zona è mappata come pericolosa. Parlo di un terremoto  in mare aperto lontanissimo da chiunque.

È quindi possibile allo stato attuale conoscere le zone pericolose , la magnitudo massima che una faglia può sviluppare ma non è ancora possibile sapere quando e con che magnitudo un terremoto colpirà una zona considerata pericolosa. Questo perchè entrano in gioco innumerevoli variabili oggi impossibili da calcolare. Quindi nessuno potrà mai rispondere alla domanda “C’è stato  il terremoto ora cosa accadrà?” o alla domanda “Quel terremoto potrà interessare anche la faglia del luogo in cui vivo?”. Il rilascio di energia sismica nella maggiore parte dei terremoti risponde alla legge di Omori ma le tempistiche possono abbracciare mesi se non anni, dipende quanta energia viene distribuita attraverso le faglie, dipende se si svilupperanno nuove fratture, dipende se vecchie fratture possono attivarsi.

Di tutto questo i pianeti c’entrano come i cavoli a merenda. Affermare che i pianeti abbiano una relazione coi terremoti sulla Terra è come affermare che, annaffiando le piante di casa si cambi automaticamente l’olio nella nostra macchina parcheggiata fuori casa.

Stefano Calandra quindi  dice un mucchio di  idiozie nei suoi comunicati d’allarme sismico, spessissimo vissuti con profonda apprensione da chi, purtroppo, il terremoto lo teme perchè l’ha vissuto.

Ma gli astrofisici cosa dicono delle fandonie di Stefano Calandra ? Dicono che sono fandonie, appunto.

Questa la dichiarazione dell’astrofisico Leopoldo Benacchio  (foto) ordinario dell’Istituto nazionale di Astrofisica  e docente all’Università di Padova rilasciata appunto nei confronti di Stefano Calandra:

«L’allineamento dei pianeti come segno premonitore di terremoti sulla terra è una fandonia basata tra l’altro su un presupposto inesistente»

L’interessante intervista rilasciata dal Prof. Bennacchio appare su il Resto del Carlino

Professor Benacchio, cosa pensa dell’ipotesi di Calandra?

«Premetto di non essere uno scientista, cioè uno che reputa meritevole di considerazione solo ed esclusivamente quel che proviene dal mondo accademico. Voglio dire: se c’è qualcosa di interessante, da qualunque parte provenga, ritengo vada approfondito. Nel caso citato dal Calandra, però, non vedo alcun elemento interessante. Anzi, la risonanza avuta dalla sua ipotesi è quasi preoccupante».

Si spieghi meglio.

«Innanzitutto non si può parlare né di ‘teoria’ né di studioso ‘autodidatta’. La teoria, infatti, è una descrizione analitica e sintetica allo stesso tempo, corroborata da infinite prove. E non è questo il caso. L’autodidatta, invece, deve aver almeno cercato di approfondire i concetti e i temi di base della disciplina di cui vuole occuparsi e anche di questo non mi pare ci sia traccia».

Andando al sodo, l’allineamento dei pianeti in che misura può influire sugli eventi sismici?

«Nessuna. Anche perché l’allineamento dei pianeti è un presupposto che non esiste. I pianeti, trovandosi su piani diversi, non stanno mai sulla stessa retta. Al massimo, come nel caso dell’ipotesi presa in considerazione, possiamo immaginarli, visti dalla Terra, come se fossero tutti entro un unico cono, per altro molto ampio. Comunque ammesso che l’opinione in questione si riferisca a questa situazione, per altro molto frequente, l’unica azione che possono esercitare i pianeti sulla terra, tolta la magia, è di tipo gravitazionale».

Bene, dunque?

«Dunque dal punto di vista gravitazionale a giocare un ruolo fondamentale è la distanza dalla terra. E i pianeti presi in esame sono troppo lontani per esercitare un’influenza concreta. Cerco di spiegarlo in modo comprensibile: la luna, ad esempio, è praticamente ‘attaccata’ alla terra e infatti ha un ruolo importante nelle maree. Diciamo che in qualche modo attrae i mari verso di sè. Giove, che è il più importante tra i pianeti del sistema solare avendo la massa maggiore, circa mille volte in più della Terra, dista dal sole circa il quintuplo della terra: quasi un miliardo di chilometri. Una massa immensa, quindi, ma lontanissima dal nostro pianeta. Alla luce di questo, dal punto di vista gravitazionale, l’influenza di Giove sulla Terra è la stessa di un uomo di cento chili su un altro uomo che si trovi a un metro da lui: praticamente nulla».

E la previsione del 25 ottobre quasi azzeccata in pieno?

«E’ una coincidenza. Come quando per il terremoto in Friuli del 1976, che ho vissuto in prima persona, si iniziò a parlare del vento caldo come segno premonitore o addirittura concausa. E il bello è che si tratta di un’idea diffusa ancora oggi. I geologi, perché la competenza delle ricerche in campo sismico è solo loro e non degli astronomi, hanno redatto da un paio di decenni una mappa precisa delle aree più a rischio in Italia, dopo studi approfonditi e lunghissimi. Ciò ci ha permesso di conoscere il rischio sismico di ogni singola provincia italiana, una conquista importantissima. Ecco, questa è scienza».

Perché ha definito la risonanza dell’ipotesi di Calandra «preoccupante»?

«Condividere pubblicamente certe opinioni diventa pericoloso, soprattutto quando si gioca con la paura della gente. Per non parlare di chi lo fa, senza competenze, toccando questioni che riguardano la medicina e la salute: in questo caso non esito a definire comportamenti del genere ‘criminali’».

Personalmente, come ho già scritto in un articolo su questo sito, Stefano Calandra nella sua “previsione” ipotizza altri luoghi nel mondo, non solo il centro Italia, anzi, il centro Italia lo menziona perchè  già ampiamente compromesso dall’attività sismica dei giorni precedenti. È utile anche dire che il terremoto si è verificato il giorno dopo la “profezia”, quando i pianeti non erano allineati.

È globalmente notorio che l’attrazione gravitazionale dei pianeti, anche se allineati tra loro, è ininfluente sulla crosta terrestre.

Già un noto ciarlatano del passato, Raffaele Bendandi, aveva collezionato non pochi fallimenti con un “teorema” simile ottenendo solo di spargere il panico, fino ad un intervento decisivo delle autorità che finalmente lo zittirono.

[glossary_exclude]Marco Dimitri[/glossary_exclude]

 
  

Licenza Creative Commons

Help Chat 

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia una recensione

Per commentare puoi anche connetterti tramite:




avatar
  Iscriviti  
Notificami

Comunicati BdS

Le teorie del complotto? Non si fermano nemmeno davanti ai bambini. La foto è reale

Ogni strage, ogni incidente, tutto ciò che viene presentato in un contesto, vuoi politico, vuoi religioso, viene recepito da una forma di stupidità popolare come un complotto.

Pubblicato

il

Ci risiamo, ennesima strage, ennesima teoria del complotto che non risparmia nemmeno i bambini.  Ora le morti in mare sarebbero tutte finte, i cadaveri? Dei manichini.  A che pro? La gente crede di essere così importante tanto che i governi sono disposti a tutto per loro, pure a simulare la realtà con attori, manichini,  tutto in segreto ma, sbadati… dimenticando le foto che provano un complotto?

Questa foto sta diventando virale,  è impressionante come l’ingenuità popolare arrivi a credere a cose impossibili. Del resto, ricordiamolo, anche per la strage di Nizza iniziarono a girare foto con grandi scritte gialle in cui veniva affermato che tutte le vittime fossero manichini, il camion fosse guidato dalla CIA ed altre cazzate che solo una mente con bisogno d’aiuto può credere.

La prima foto è chiaramente  ritagliata ed incollata, i fari non illuminano i due soccorritori, anzi i due soccorritori verrebbero ripresi in controluce. Inoltre tutti sanno che per i vari fotomontaggi lo sfondo deve essere verde, un colore che viene poi rimosso  in fase di montaggio e sostituito con uno sfondo.

La seconda foto purtroppo è reale

Da notare l’errore di ritaglio della gamba del soccorritore di destra, la mancanza di illuminazione sui  tre soggetti.

Ed ora, per sanare ogni dubbio vi mostriamo il video del soccorso in mare. Il video non è adatto a persone impressionabili.

 

La posizione innaturale del piccolo cadavere è dovuta al rigor mortis, un cadavere diventa rigido  come il marmo mantenendo l’ultima posizione.

In ultimo cosa sarebbe stato secondo i complottisti, un’azione della sinistra per riversare la colpa sul Ministro degli Interni Matteo Salvini quando il naufragio è avvenuto in acque libiche?

 
  

Licenza Creative Commons

Help Chat 
Continua a leggere

Comunicati BdS

Solidarietà al Prof. Roberto Burioni

Non solo il Ministro degli Interni Si comporta da Ministro della Sanità, ora scende in campo anche il Codacons che chiede addirittura la radiazione dall’Albo

Pubblicato

il

Le dichiarazioni offensive e non costruttive sarebbero queste? “No, Ministro Salvini dieci vaccini non sono inutili e tantomeno dannosi. Sono gli stessi vaccini che vengono usati con identici tempi e identici modi in tutto il mondo. Sono i dieci vaccini che hanno salvato e salvano, in tutta sicurezza, milioni di vite“.

“Ministro Salvini lei ha detto una cosa non rispondente al vero, perché quelli che riporto io sono fatti, suffragati da dati scientifici solidissimi. Quella che ha detto è una bugia, una bugia pericolosissima. E che a dirla sia chi ha la responsabilità della sicurezza del mio paese è una cosa che mi preoccupa molto“.

Adesso i risultati scientifici pubblicati devono essere opinioni di confronto tra parti? Perchè leggo nell’atto di accusa “… contrarie ad ogni confronto costruttivo con le famiglie su un tema delicato come le vaccinazioni“. Nonostante il Prof. Burioni abbia scritto interi libri ed interi articoli cercando di semplificare il più possibile il tema vaccinazioni rendendolo comprensibile con degli esempi logici a tutte le famiglie, il Codacons nell’atto non cita l’immenso lavoro svolto dal Prof. Roberto Burioni, anzi, si spinge oltre  facendo capire che i traguardi scientifici devono essere opinabili e soggetti al dialogo con le famiglie.  Immaginate se fosse un cardiochirurgo, dovrebbe chiedere “Cari parenti e cara famiglia del malato sotto anestesia, secondo voi è meglio che incida qua oppure qua? Che faccio tampono?” Una simile stupidaggine può essere partorita solo dal Codacons. Altra cosa, vi ricordate di quante famiglie scesero in piazza per sostenere il Metodo Stamina? . Ad ognuno il proprio ruolo.

Se la strategia politica del Ministro dell’Interno Matteo Salvini consta  nell’uso dell’ignoranza popolare e della psicosi contro i vaccini (nata da una famosa bufala) per  prendere più voti a spese della salute pubblica, direi proprio  che non c’è nulla  che egli possa lamentare, specialmente quando un immunologo  lo ammonisce.  Del resto Salvini non è un medico, Burioni si.

 
  

Licenza Creative Commons

Help Chat 
Continua a leggere

Comunicati BdS

Crociere e Crociate

Sembra di assistere ad una guerra religiosa, cattolici vs. islamici

Pubblicato

il

Quello che non mi convince di questo “governo del cambiamento” è che tutti i ministri che lo compongono sono dei fondamentalisti cattolici, non c’è nulla nel piano politico, in questo caso un contratto tra Lega  e M5S, a garanzia della laicità. I vari tentativi visti finora sono volti ad arginare l’Islam organizzando  la chiusura di moschee, impedendo sbarchi di ogni tipo tramite la chiusura dei porti. Ma di questo nessuno fa cenno. Perchè non chiedere la completa laicità invece di mantenere due monoteismi che hanno la PRETESA di gestire la nostra vita, le nostre famiglie, la nostra ricerca scientifica?

Siamo nel 2018 ed ancora si mira a costituire famiglie di stampo tradizionale dove la donna non può e non deve abortire, anzi… L’invito a sfornare più figli. Una catena di montaggio che solo delle menti inebriate dal fumo dell’incenso possono ipotizzare o arrivare ad imporre.

Gli altri tipi di amore, l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, vengono viste ed etichettate come “schifezze” da  uno che oggi ricopre la carica di ministro della famiglia.

Nonostante le promesse che le idee personali non appartengano al contratto di governo, bisogna  pensare al tipo di cervello che andrà a gestire un operato molto delicato.

Non vedo cosa ci sia di nuovo, più che altro  se c’è un cambiamento è una regressione a 360°.

Addirittura un ministro alla salute che trova  inutile l’obbligo alle vaccinazioni.

La vicenda Aquarius

Un’ipocrita guerra in cui le propagande politiche  hanno  strumentalizzando “poveri bimbi e mamme incinta abbandonati in mare”. In realtà nessuno è stato abbandonato, la nave Aquarius è una nave di ricerca e soccorso, venne classificata dalla Germanischer Lloyd come classe di rompighiaccio E2 ed utilizzata principalmente nel Mare del Nord centrale e nell’Atlantico settentrionale. Grazie alla sua progettazione, la nave è eccezionalmente idonea alla navigazione anche in condizioni di tempo avverso. Inoltre l’Aquarius è scortata da cinque navi della Marina, ha medici a bordo, ha cibo ed acqua.  Matteo Salvini poteva però risparmiare la triste frase che i migranti satanno facendo una crociera.

Vero non possiamo essere l’unico paese ad accogliere clandestini, migranti, richiedenti asilo.

Abbiamo fatto molto in passato ed è giusto che l’Unione Europea contribuisca.

Questo almeno per quanto riguarda i rifugiati, ovvero i richiedenti asilo a cui è stata riconosciuta la condizione di rifugiato.

Questo ha tirato fuori il meglio del sadismo italiano dove tutti gli immigrati vengono visti come delinquenti, notizie fake, anche pesanti, “Un nigeriano ha stuprato una bimba di 12 anni” , “Un immigrato ha pestato a sangue un poliziotto…”, notizie false che il popolo del web non controlla ma si limita a condividere alimentando l’odio razziale.

Papa Francesco che ha sempre da blaterare su tutto, in questi ultimi giorni  non ha detto nulla, sui porti chiusi il silenzio vaticano.

Sarà inevitabile la guerra santa?

Intanto la laicità viene aggredita, i crocifissi piantati di forza negli uffici pubblici, nelle scuole. Anche questo è un abuso.

Terrorismo

Per quello che riguarda l’ISIS, la propaganda utilizza la Rete Internet come metodo di reclutaggio di pazzi ed affini, spesso lupi solitari che adempiono alla propaganda e si dichiarano soldati. L’abbiamo visto con Anonymous alla chiusura di quasi un migliaio di account Twitter dell’Isis.

Comunque … Non sono mai stati privilegiati gli italiani “prima gli italiani…” ma dove, siamo in teocrazia!

 
  

Licenza Creative Commons

Help Chat 

 

Continua a leggere

Newsletter

Comunicati BdS

Commenti più votati

  • 9 February 2018 by Giovanni Darko

  • 1 March 2018 by Graziella Di Gasparro

2

Tesla nello Spazio, smontiamo le obiezioni dei terrapiattisti

c’è bisogno di dare retta ai dementibiblici?
  • 20 February 2018 by

2

Tesla nello Spazio, smontiamo le obiezioni dei terrapiattisti

Sul serio c’è gente che pensa che la terra sia ...
  • 17 February 2018 by Simona Masini

2

I nanorobot sono in grado di distruggere ogni tipo di tumore

Trovi qualcosa qua : https://www.bambinidisatana.com/arrivo-la-pillola-inverte-linvecchiamento/
  • 14 February 2018 by Bambini di Satana

I più letti

Loading...