L’intelligenza artificiale può riconoscere i criminali dalle facce?

Pochi mesi fa una startup aveva fatto notizia annunciando una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale capace di suddividere le persone in 8 tipi di personalità, dal giocatore di poker al terrorista, semplicemente analizzandone il volto. Negli ultimi giorni invece un paio di ricercatori hanno diffuso un paper dove descrivono un processo in grado di separare criminali e non criminali.

Come nel caso della startup, gli esperti hanno cominciato a buttare acqua sul fuoco: da una parte sembra si vogliano resuscitare le teorie pseudoscientifiche di Lombroso, dall’altra si teme l’impatto devastante della loro applicazione nell’era dell’informazione e dei big data. Ma che in cosa consiste di preciso lo studio dei due ricercatori? E perché ricerche come questa sono preoccupanti?

Per cominciare il paper è al momento apparso solo su arXiv, un archivio usato dai ricercatori di tutto il mondo per condividere velocemente i loro i risultati. Il lavoro quindi non è stato ancora valutato indipendentemente con un processo di revisione paritaria. Gli autori dello studio sono Xiaolin Wu e Xi Zhang (Shanghai Jiao Tong University) e in pratica affermano che pseudoscienze come la fisiognomica avrebbero un fondo di verità che, grazie all’intelligenza artificiale, è ora possibile sfruttare.

Wu e Zhang hanno costruito un database con le foto del volto di 1.856 persone, maschi cinesi tra i 18 e i 55 anni senza barba o baffi o cicatrici.1126 di queste sono state raccolte via internet con un web crawler e apparterrebbero a diversi professionisti (la metà dei quali laureati, precisano gli autori), le altre 730 foto del campione sarebbero invece di criminali (cioè pregiudicati), raccolte dal ministero di pubblica sicurezza cinese e dalle forze di polizia di diverse province.

 
 

Licenza Creative Commons

 
Crediti :

Wired

Categorie
Criminologia

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
Nessun Commento

Replica al Commento

Per commentare come utente registrato puoi connetterti tramite:




*

*

Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE