Contattaci

ESTERI

Londra, esplosione nella metro, 20 feriti. Scotland Yard: «È terrorismo»

Pubblicato

il

Un’esplosione si è verificata nella metropolitana di #Londra , venerdì mattina intorno alle 8.20 ora locale (le 9,20 in Italia), sulla District Line, alla fermata di Parsons Green, nella zona residenziale di Fulham, zona ovest della città. Panico tra i passeggeri. Almeno venti i feriti e diverse persone presentano bruciature sul volto ed escoriazioni. La stazione, della linea verde, è stata evacuata. La polizia ha dichiarato che si tratta di «un atto terroristico», provocato da un «ordigno costruito in modo artigianale». Squadre speciali sarebbero in azione – secondo quanto scrive il Daily Mail – per disattivare un secondo ordigno. Notizia non confermata dalla #polizia londinese, così come quella di un sospetto in fuga, armato di coltello. Le forze dell’ordine però hanno invitato a riportare qualunque movimento o persona sospetta.

May informata

La premier britannica Theresa May ha espresso vicinanza per i feriti e ha convocato una riunione d’emergenza del Cobra, il comitato di crisi del governo britannico.

L’esplosione

L’esplosione è partita da un ordigno artigianale, collocato nei vagoni posteriori del treno, e ha riempito di fumo la carrozza. Una foto circolata su Twitter poco dopo l’esplosione mostra un secchio bianco, con fili elettrici, in un sacco della Lidl, da cui fuoriesce del fuoco. Un utente del social, Rigs, ha twittato: «Esplosione a Parsons Green, su un treno della District Line. Una palla di fuoco è volata per la carrozza e siamo saltati fuori dalle porte aperte». Un altro testimone ha affermato di non aver sentito il rumore del’esplosione, ma un forte sibilo, «poi ho visto delle fiamme che invadevano la carrozza e venivano verso di me». Alcuni passeggeri sarebbero rimasti feriti nella calca, in fuga sul marciapiedi della stazione: sono saltati fuori dalle carrozze e si sono messi a «correre per la loro vita», come ha scritto un testimone in un tweet. Tra i feriti, anche un bambino che si stava recando a scuola.

La testimone italiana

Una testimone italiana, Roberta Amuso, di Bergamo, che si trova a Londra per lavoro, si trovava nella stazione al momento dell’accaduto. Questo il suo racconto: «Non ho sentito chiaramente l’esplosione, non ho avuto neppure il tempo di capire. Sono stata investita da una massa di persone che si precipitavano fuori dal treno. Sono corsa anche io verso l’uscita. Chi inciampava e cadeva per terra veniva calpestato. Sono stati attimi di paura».

Panico

Circolano anche foto di feriti con bruciature sulla fronte. «Ho visto una donna con ustioni sulla faccia e sulle gambe che veniva portata via in barella», ha raccontato la presentatrice della Bbc Sophie Raworth che si trovava alla stazione della metropolitana. La giornalista ha raccontato del panico a cui ha assistito con decine di persone che, proprio nell’orario di punta, cercavano di allontanarsi dalla carrozza su cui si era udito un forte boato.

Atto terroristico

Facebook e Twitter sono stati subito inondati di messaggi di chi sostiene che si è trattato di un attacco terroristico; Scotland Yard alle 8.51 ora locale ha diffuso un tweet molto cauto: «Siamo a conoscenza di quanto si scrive sui sociale media a proposito di Parsons Green. Diffonderemo una nota appena possibile. Le nostre informazioni devono essere precise». Poi, nel corso della mattinata, il tweet di scotland yard: «È stato dichiarato un caso di terrorismo».

https://twitter.com/andyjohnw/status/908596138537779200

Corse sospese

La stazione di Parsons Green è chiusa e il servizio di metropolitana è sospeso tra Earls Court e Wimbledon, come riferito su Twitter da «Transport for London». Sul posto sono arrivati gli esperti dell’antiterrorismo, sebbene le operazioni siano al momento sotto il comando della British Transport Police, oltre a numerosi mezzi di soccorso e vigili del fuoco: «sei autopompe, due unità di salvataggio dei vigili del fuoco e circa 50 pompieri e specialisti», fa sapere la London Fire Brigade. Un elicottero sorvola la zona. Sono intervenuti anche i medici super-specializzati di London Ambulance Hart, che fanno parte di un’unità specializzata nei soccorsi più complicati, come incidenti multipli e le situazioni di salvataggio complesse.

Quatro attacchi

Da inizio anno a oggi, la Gran Bretagna ha subito quattro attacchi terroristici in cui hanno perso la vita 36 persone.

L’appello

In un messaggio via Twitter, Scotland Yard ha lanciato un appello a chiunque abbia scattato foto o girato video sulla scena dell’esplosione nella metro di Londra. «Si richiede a chiunque abbia immagini della scena alla stazione del tube di #ParsonsGreen di caricarle nel sito ukpoliceimageappeal.co.uk».



Licenza Creative Commons




 

Crediti :

il Corriere

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Per commentare puoi anche connetterti tramite:



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ESTERI

Trump bipolare: “Siamo pronti a negoziare con l’Iran”

Una richiesta di collaborazione definita “incredibile” dall’ambasciatore iraniano all’Onu, Majid Takht Ravanchi.

Pubblicato

il

Dopo l’uccisione del comandante iraniano Qassem Soleimani in un raid in Iraq la scorsa settimana, un atto di legittima difesa per Washington, gli Stati Uniti non escludono altre misure – “se necessarie” – per difendere i cittadini e gli interessi americani in Medio Oriente. I media internazionali danno notizia di una missiva in tal senso dell’ambasciatrice americana all’Onu, Kelly Craft, al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Al contempo gli Usa sono “pronti a impegnarsi senza precondizioni in negoziati seri con l’Iran” per evitare un’ulteriore escalation.

Trump: “Ora nuovo accordo sul nucleare” Una richiesta di collaborazione definita “incredibile” dall’ambasciatore iraniano all’Onu, Majid Takht Ravanchi. “L’Iran non si farà ingannare dal presidente americano che proporrà la sua collaborazione dopo aver imposto sanzioni senza precedenti”, afferma l’ambasciatore all’agenzia ufficiale iraniana Irna, in quella che sembra la prima risposta ufficiale di Teheran al discorso di ieri pomeriggio di Trump. Per l’ambasciatore si tratta di “terrorismo economico”.



Licenza Creative Commons




Crediti :

Globalist

Continua a leggere

ESTERI

Parigi, accoltella passanti urlando “Allah Akbar”: due morti, uno è l’aggressore

Lʼattacco è avvenuto in un parco a Villejuif, comune della banlieue parigina. Ci sono anche due feriti

Pubblicato

il

Un uomo ha pugnalato alcuni passanti a Villejuif, nei pressi di Parigi, prima di essere ucciso dalla polizia. Delle persone aggredite una è morta e altre due sono rimaste ferite. Alcuni testimoni hanno riferito che l’aggressore indossava una djellaba (tunica tradizionale del Nordafrica, ndr), aveva la barba e che durante l’attacco avrebbe gridato “Allah Akbar”.
Il parco delle Hauts-Bruyères – L’aggressione è avvenuta alle 14 nei pressi del parco delle Hauts-Bruyères. Artificieri al lavoro per verificare se l’uomo ucciso avesse anche degli esplosivi. Intanto è stata chiusa al traffico l’autostrada che passa nei pressi del parco.

Il parco delle Hauts-Bruyères – L’aggressione è avvenuta alle 14 nei pressi del parco delle Hauts-Bruyères. Artificieri al lavoro per verificare se l’uomo ucciso avesse anche degli esplosivi. Intanto è stata chiusa al traffico l’autostrada che passa nei pressi del parco.

In diretta da Parigi

In diretta dalla Francia: la polizia ha sparato contro un uomo che ha accoltellato diverse persone nel parco dipartimentale Hautes-Bruyères nel comune di Villejuif nella periferia sud di Parigi. L'aggressore è stato ucciso dalla polizia.https://sptnkne.ws/ATKP

Posted by Sputnik Italia on Friday, January 3, 2020

 

Crediti :

Tg Com

Continua a leggere

ESTERI

Londra, attentatore era 28enne Usman Khan, in libertà vigilata, era stato condannato per terrorismo

Attacco ieri sera anche all’Aja, dove 3 minorenni sono state feriti con un coltello da un uomo tuttora in fuga. A Parigi evacuata la Gare du Nord dopo che la polizia ha trovato nella borsa di un viaggiatore un pezzo di artiglieria definito però ‘inerte’

Pubblicato

il

Si chiamava Usman Khan, aveva 28 anni ed era in libertà vigilata dopo una condanna per terrorismo l’attentatore che ieri sul London Bridge nel cuore di Londra ha accoltellato i passanti uccidendone 2 e ferendone 3. Poi, è stato bloccato dai passanti e ucciso dalla polizia. Khan era stato rilasciato in libertà vigilata l’anno scorso, dopo aver scontato sei anni per reati di terrorismo.  Il ragazzo era stato condannato nel 2012 e rilasciato a dicembre 2018 “su licenza”, il che significa che avrebbe dovuto soddisfare determinate condizioni o sarebbe tornato in carcere. Diversi media britannici hanno riferito che indossava un braccialetto elettronico alla caviglia.    Prima dell’attacco Khan stava partecipando a un evento a Londra ospitato da Learning Together, un’organizzazione con sede a Cambridge che lavora nell’istruzione dei carcerati.    L’antiterrorismo britannica afferma che la polizia non sta attivamente cercando altri sospetti. L’uomo indossava un finto giubbotto esplosivo.

In un video, si vede l’aggressore a terra e altre persone in lotta con lui. Uno degli eroi che ieri hanno bloccato l’assalitore e cercato di salvare la vita ad una delle vittime dell’attacco sul London Bridge, è un omicida in libertà vigilata.    Secondo quanto scrive il Mail Online, l’uomo è James Ford, un 42enne condannato all’ergastolo nell’aprile del 2004, con un minimo di 15 anni da scontare, per l’omicidio di Amanda Champion, una ragazza di 21 anni con difficoltà di apprendimento.    Fonti del governo hanno confermato che Ford si trovava ieri sul London Bridge al momento dell’attentato. La famiglia della ragazza ha espresso al tabloid “rabbia e shock” per averlo visto in libertà. “Non è un eroe. E’ un assassino inlibertà vigilata e noi non sapevamo niente” del suo rilascio, ha detto Angela Cox, la zia di Amanda Champion: “Ha ucciso una ragazza disabile. Non è un eroe, assolutamente no”.   La Cox, riporta il Mail Online, ha appreso del rilascio di Ford ieri stesso: “L’ufficiale di collegamento di polizia – ha proseguito – mi ha chiamata dicendomi che era in tv. Sono molto arrabbiata. Lo hanno rilasciato senza nemmeno avvertirci”. “Qualsiasi membro della mia famiglia avrebbe potuto essere a Londra ed incontrarlo per caso”, ha proseguito. E poi: “E’ stato un vero shock. E’ una cosa terribile”.



Licenza Creative Commons




Crediti :

Rai News

Continua a leggere

Chi Siamo

Newsletter

Dicono di noi

ANSA

  • Ultima Ora
  • Italia
  • Mondo
  • Calcio

Ufficiale: tutelare autodeterminazione senza interferenza mafie [...]

Lo storico brand si presenta con edizione digitale, social e tv. [...]

Sequestrati documenti e pc all'ex funzionario Segreteria Stato [...]

Dal 6 al 18/6 a Roma, il 17/7 al Teatro Greco e il 18/9 a Verona [...]

Sostituisce Mapei. A Meyer affidate le stesse deleghe di Pereira [...]

Perizia su tagli gambe presunto omicida, slitta interrogatorio [...]

Ufficiale: tutelare autodeterminazione senza interferenza mafie [...]

Sequestrati documenti e pc all'ex funzionario Segreteria Stato [...]

Giappichelli pubblica libro su esperienza a guida Anac [...]

Impegno su proposta Pd, 'solidarietà a famiglia e università' [...]

Spariti 3 cartoni da scorte in un ospedale di Kobe [...]

Inviato speciale Onu parla a conferenza stampa a Ginevra [...]

Impugnate quelle di Morales e del candidato presidenziale Arce [...]

Lunedì l'udienza cruciale sulla domanda di estradizione [...]

Ha vinto le elezioni con il 50,64% dei voti [...]

Un turno anche a D'Aversa, non andrà in panchina contro il Toro [...]

'Non potrebbe andare peggio, adesso non ho più attaccanti' [...]

Contro Atalanta sette defezioni, tra cui Florenzi per varicella [...]

'Avevamo contratto con 13 Ventures per i social, verrà rescisso' [...]

Negli ottavi di Champions League orobici affrontano il Valencia [...]

Archivio

LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829 

 

 

 

 

 

I più letti