Nessun asteroide colpirà la Terra il 25 febbraio

L’asteroide WF9 identificato nel 2016 passerà a oltre 50 milioni di chilometri da noi, e il suo studio è di interesse puramente scientifico. Nessun rischio per la Terra, nessuno tsunami e nessuna armageddon, solo allarmismo gratuito

Rieccoci a scrivere di armageddon, asteroidi e meteoriti pure nel 2017. Dagli ultimi giorni di gennaio in poi è circolata, non solo in Italia ma in gran parte del mondo, una bufala secondo cui un asteroide starebbe per colpire la Terra, presumibilmente il prossimo sabato 25 febbraio. La storia falsa è stata ripresa da diversi siti e testate giornalistiche, in modi un po’ diversi. Ma come stanno davvero le cose?

Lo scorso 27 novembre i telescopi della missione NeoWise della Nasa hanno individuato un oggetto spaziale relativamente vicino alla Terra, battezzato WF9. Tecnicamente si tratta di un Neo (Near Earth Object, ossia un oggetto vicino alla Terra) di dimensioni stimate tra 500 metri e un chilometro di diametro.

asteroide

Secondo gli astronomi della Nasa, che hanno pubblicato tutte le informazioni sulla scoperta il 29 dicembre, il periodo orbitale di WF9 è poco meno di 5 anni terrestri, e il prossimo 25 febbraio sarà il giorno di maggior vicinanza al nostro Pianeta, in cui la distanza tra noi e WF9 sarà poco superiore ai 50 milioni di chilometri. Tanto per fare un confronto, la distanza Terra-Luna è di 384mila chilometri, dunque stiamo parlando di un oggetto che passerà a una distanza oltre 100 volte maggiore di quella che ci separa dalla Luna.

Oppure, la distanza è pari a circa un terzo di quella che ci separa dal Sole. Insomma, con queste premesse non si può dire che saremo “sfiorati” o “colpiti”: si tratta certo di un importante appuntamento per la ricerca astronomica, ma non di un rischio concreto per il nostro Pianeta.

 
 

Licenza Creative Commons

 

 

Crediti :

Wired

Categorie
Bufale

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
2 Commenti a questo Articolo
  • Andrea Milanesi
    3 febbraio 2017 at 19:34
    Replica al Commento
  • Maria Stella Nalesso
    4 febbraio 2017 at 16:43
    Replica al Commento

    PECCATO

  • Replica al Commento

    Per commentare come utente registrato puoi connetterti tramite:




    *

    *

    Preti Pedofili
    Libere Donazioni

    TI POTREBBE INTERESSARE