Contattaci

Comunicati BdS

Religioni moderate, esistono?

Pubblicato

il

Tutte le religioni si basano su un medesimo principio, quello di dividere il bene dal male. I due elementi però continuano a variare, il “bene” è ciò che risulta produttivo al contesto confessionale, il “male” tutto ciò che è un ostacolo alle singole convinzioni delle varie religioni. Tutti i teoremi religiosi non danno garanzie, assumono uno spessore esclusivamente escatologico (le garanzie sono postume, al termine del percorso se non dopo la morte). Promesse che non possono essere che tali. In virtù di questo “nulla di concreto” la divisione tra ciò che è ritenuto “bene” e ciò che è ritenuto “male” diviene sempre più marcata. Il gioco ha bisogno di una consistenza numerica, quindi di partecipanti che garantiscano numericamente il contesto del teorema religioso come valido (se c’è tanta gente che crede allora qualcosa di vero c’è e sono sulla retta via). Allo stesso modo viene eletto un nemico, senza nemico il sentimento di una qualsiasi religione è nullo.

I sistemi di distruzione violenta del nemico

Oggi si parla tanto di Islam, alla luce degli eventi drammatici, dalle decapitazioni agli attentati. Molti cercano di distinguere un lato moderato da un lato violento. Bisogna però riflettere su ciò che è in effetti la violenza: uccidere è violenza, negare l’espressione della personale natura è violenza, emarginare è violenza, privilegiare o punire tramite comportamenti ed idee sessiste è violenza.

L’elenco di ciò che è violenza potrebbe essere infinito ma, ciò che ovviamente rimane più impresso è il modus agendi rapido, l’uccisione tramite decapitazione, quella si che entra e si marchia a fuoco all’interno di chi è sensibile e di chi lo è meno.

In pochi però si rendono conto che anche il lato “moderato” è di pari ferocia, certo chi decapita, spara, fa saltare in aria il “nemico” esercita il male in modo rapido e diretto, rimane più impresso, è innegabile. Allo stesso modo è inngabile che, sottomettendo, emarginando, ingannando le persone sensibili fino all’autodistruzione è violenza che nulla ha da invidiare a quella dell’ Isis. Il risultato è il medesimo, cambiano solo le tempistiche. Il sedicente lato moderato uccide ma ci mette più tempo.

I teoremi religiosi hanno alla base gli stessi meccanismi, a volte copiati ed elaborati nel corso del tempo, i nomi delle fantomatiche “divinità” (tutte inesistenti, diciamolo) vengono cambiati, i premi post-mortem idem, cambiati anche questi. I nemici guardacaso no, rimangono gli stessi: la scienza, la donna, gli omosessuali, l’arte, il libero pensiero.

Cos’hanno in comune? Il potenziale di sfuggire al controllo di chi usa le religioni per quello che in realtà sono: un metodo infallibile per accumulare capitale economico e potenziale politico.
La devastazione psicologica di chi cade nella rete delle religioni è gigantesca, certo si rendono conto che i vari “capi carismatici” sono leader del capitale e immischiati nelle sozzure politiche, però vengono percepiti come “persone che sbagliano” mentre i vari spiriti e le varie divinità sono eccelse. I soggiogati rimangono attaccati alle “divinità” anche se i loro capi carismatici finiscono al centro di inchieste giudiziarie per un motivo o per un altro.

Ricapitolando, uno può uccidere decapitando e può uccidere emarginando e colpevolizzando fino al suicidio della propria vittima. Lato violento e lato moderato… in breve.

religioni

I Grandi nemici comuni: la scienza, la donna, la sessualità…

Causa le religioni la scienza è indietro di oltre 500 anni. Anche i nuovi progressi vengono attaccati, ad esempio, dalla New Age, da gruppi di persone sostanzialmente di pochissima cultura istruiti da personaggi che fungono da megafono. Da qui il mare di stupidaggini sui vaccini che provocano il cancro o l’autismo, sulle scie chimiche, sulle case farmaceutiche, sulle teorie del complotto. Di queste amenità purtroppo ne vediamo ogni giorno. Purtroppo con grande frequenza vediamo anche bambini morire perchè non vaccinati, vediamo il ritorno delle epidemie di pertosse, vediamo gente curata col metodo Vannoni, vediamo persone malate di cancro tentare di curarsi con l’insalata. La scienza e la stupidità si annullano a vicenda, idem la scienza e le religioni. Peccato che la scienza sia composta da risultati universali e ripetibili mentre le religioni da stupidità soggettive che vogliono e pretendono di diventare realtà assolute.

Ecco la donna col velo schiava del marito e felice di esserlo, ecco la donna che cerca di uscire dalla cucina e continua ad essere “tollerata” e derisa, ecco l’omosessuale che viene etichettato come portatore di una malattia che non esiste. Quando non è il suicidio è una vita all’ombra della morte sociale. Questo però sarà capito più avanti, se mai sarà capito. Ora è solo tempo di tisane e genuflessioni.

 

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma

Continua a leggere
6 Commenti

6 Comments

  1. Andrea Milanesi

    5 Luglio 2016 at 14:28

    Il vero problema non è la libertà delle religioni ma la libertà dalle religioni.

  2. ELLESME

    7 Luglio 2016 at 21:39

    OTTIMO ALL’INIZIO L’ARTICOLO : LADDOVE DICE :
    Oggi si parla tanto di Islam, alla luce degli eventi drammatici, dalle decapitazioni agli attentati. Molti cercano di distinguere un lato moderato da un lato violento. Bisogna però riflettere su ciò che è in effetti la violenza: uccidere è violenza, negare l’espressione della personale natura è violenza, emarginare è violenza, privilegiare o punire tramite comportamenti ed idee sessiste è violenza.

    L’elenco di ciò che è violenza potrebbe essere infinito ma, ciò che ovviamente rimane più impresso è il modus agendi rapido, l’uccisione tramite decapitazione, quella si che entra e si marchia a fuoco all’interno di chi è sensibile e di chi lo è meno.

    In pochi però si rendono conto che anche il lato “moderato” è di pari ferocia, certo chi decapita, spara, fa saltare in aria il “nemico” esercita il male in modo rapido e diretto, rimane più impresso, è innegabile. Allo stesso modo è inngabile che, sottomettendo, emarginando, ingannando le persone sensibili fino all’autodistruzione è violenza che nulla ha da invidiare a quella dell’ Isis. Il risultato è il medesimo, cambiano solo le tempistiche. Il sedicente lato moderato uccide ma ci mette più tempo.>>
    NON CONCORDO INVECE E
    RISPONDO ALL’ULTIME RIGHE:Anche i nuovi progressi vengono attaccati, ad esempio, dalla New Age, da gruppi di persone sostanzialmente di pochissima cultura istruiti da personaggi che fungono da megafono. Da qui il mare di stupidaggini sui vaccini che provocano il cancro o l’autismo, sulle scie chimiche, sulle case farmaceutiche, sulle teorie del complotto. Di queste amenità purtroppo ne vediamo ogni giorno. Purtroppo con grande frequenza vediamo anche bambini morire perchè non vaccinati, vediamo il ritorno delle epidemie di pertosse, vediamo gente curata col metodo Vannoni, vediamo persone malate di cancro tentare di curarsi con l’insalata. La scienza e la stupidità si annullano a vicenda, idem la scienza e le religioni. Peccato che la scienza sia composta da risultati universali e ripetibili mentre le religioni da stupidità soggettive che vogliono e pretendono di diventare realtà assolute>>
    IN REALTA’ ANCHE LA PSICOSOMATICA E’ SCIENZA ( E SPIEGA IL NESSO TRA EMOZIONI , STILE DI VITA , SCELTE E REALIZZAZIONI PERSONALI E QUINDI TUTTO CIO’ HA INFLUENZA COME LA SETSSA SCIENZA MEDICA RICONOSCE SUL CORPO: L’APPARATO IMMUNITARIO E’ DIRETTAMENTE COLLEGATO ALLE DINAMICHE EMOTIVE… )…..E WILHELM REICH IL FAUTORE DELLA PSICOSOMATICA MODERNA E FONDATORE DEL MOVIMENTO SEXPOL PER LA DIFFUSIONE AI GIOVANI DELLA CULTURA DELLA SANA CRESCITA PSICOSOMATICA SESSUALE PER LA LIBERAZIONE DA METODI E DOGMI EDUCATICI ANTISPICOSOMATICI IMPOSTI DALLA CACCIA ALLE STREGHE DA DUE MILLENNI DI CRISTIANESIMO….WILHELM REICH E’ STATO PERSEGUITATO INCARCERATO UCCISO DA QUELLO STESSO STATUS QUO SCIENTISTA MEDICO CHE CENSURA A TUTTOGGI LA PSICOSOMATICA E CHE CONTINUA A TENERE IN PIEDI UNA VISIONE DELLA SALUTE DEL CORPO E DELLA SANA CRESCITA PSICOSOMATICA DEI GIOVANI TOTALMENTE SLEGATA DALLE EMOZIONI DALLO STILE DI VITA DALLA SANA CRESCITA RELAZIONALE SESSUALE.. PERCIO’ LA SCIENZA MEDICA CHE CENSURA LA PSICOSOMATICA E’ MOLTO VICINA E SIMILE AL CRISTIANESIMO..E DEL RESTO LA CACCIA ALLE STREGHE CONTRO REICH FU COMPIUTA NELL’AMERICA PURITANA DEGLI ANNI 50!

  3. Marco Dimitri

    7 Luglio 2016 at 22:14

    Non proprio… La psicomatica è una branca della psicologia con lo scopo di ricercare la connessione tra un disturbo somatico e la sua eziologia. In sostanza certi disturbi generici sono in realtà dovuti a disagi psicologici. Wilhelm Reich non ha molto a che fare con l’odierna psicologia, come del resto Freud, è trascorso un mare di tempo dalla loro morte e dai loro teoremi, quest’ultimi sono stati più volte rivalutati e sorpassati dai nuovi traguardi della psicologia. Reich ai suoi tempi fu indagato per frode ma la carcerazione non fu dovuta alle sue idee, fu infatti incarcerato per oltraggio alla corte. Quando si parla di psicologia le cose si complicano, alcuni psichiatri reputano inutili gli interventi degli psicologi ritenendo i disturbi somatici dovuti a scompensi di natura chimica (da qui gli antidepressivi che compensano carenze di serotonina ecc. ecc.). La psicologia viene vista da alcuni psichiatri come un supporto piuttosto che metodo curativo anche se, gli scompensi chimici cerebrali possono essere dovuti a forme di stress perdurati nel tempo e causati da traumi di vita esperita.

    Un esempio a proposito della psicomatica, viene utilizzata per contrastare le convinzioni di chi afferma di guarire con l’omeopatia che, come sappiamo, è una pseudoscienza. In sintesi il disturbo “curato” con l’omeopatia è in realtà un disturbo di natura psicosomatica e questo lo spiega anche bene la psicomatica.

    Anche i danni causati dalla pseudoscienza sono immensi. La scienza è UNA e risponde al metodo scientifico. La pseudoscienza non è una scienza, si basa su elementi privi di riscontri ripetibili o universali. In sostanza è religione, fede, illusione.
    Non è questione di concordare o meno, tantomeno non è questione di opinioni. La scienza non è un’opinione

    • ellesme

      4 Settembre 2016 at 02:00

      @Marco Dimitri: Wilhelm Reich non ha molto a che fare con l’odierna psicologia,..INFATTI: DICI BENE : L’ODIERNA PSICOLOGIA E’ IL PRODOTTO DELLA CENSURA CULTURALE BORGHESE CAPITALISTA DEGLI SFRUTTATORI SU REICH CHE VOLEVA LIBERARE IL PROLETARIATO DAL SISTEMA EDUCATIVO COERCITIVO: E QUESTA E’ LA PSICOSOMATICA : QUELLA SPACCIATA OGGI PER PSICOSOMATICA E’ PROPRIO QUELLA PSICOSOMATICA BORGHESE DA SALOTTO CHE REICH AVEVA SPAZZATO VIA DIFFONDENDO LA CULTURA DELLA LIBERAZIONE EDUCATIVA AL PROLETARIATO: LIBERAZIONE INNANZITUTTO DALLA SCIENZA MECCANICISTICA CHE CI RIDUCE A ROBOTS ALIENATI IN FABBRICA ..E QUI TI RIMANDO A MARX -ED ANCHE IL CONCETTO DI ALIENAZIONE E’ AMPIAMENTE RIMOSSO GUARDACASO DAL SISTEMA EDUCATIVO CARTESIANO OSSIA MECCANICISTA CHE CI VIENE IMPOSTO A SCUOLA DALLO STATUS QUO AL SERVIZIO DEGLI SFRUTTATORI: SOLO I MEDIA SIMBOLEGGIANO LA COSA IN FILM COME MATRIX CHE PERO’ IL PUBBLICO IGNORANTE CHE NON SA NULLA SCAMBIA PER FANTASCIENZA: NON E’ FANTASCIENZA E’ LA REALTA’ DELLA ALIENAZIONE QUOTIDIANA IN CUI SIAMO EDUCATI OER DIVENIRE DOCILI ROBOTS INCAPACI DI INTENDERE E DI VOLERE CHE OBBEDISCONO A CHI DA’ CIBO E FALDE ACQUIFERE INQUINATE AI NOSTRI FIGLI: SOLO UNA MASSA DI BEOTI ALIENATI PUO’ CONSIDERARE NORMALE TUTTO CIO: COMUNQUE TI CONSIGLIO DI LEGGERE IN PROPOSITO “IL CORPO NON MENTE” DI MARCHINO..docente di scienza bioenergetica alla Bicocca.. ALLIEVO DI LOWEN ossia del lavoro di Reich,,che appunto sputtana la scienza di cartesio per quella di un malato di mente quale era: e lo scopo dello status quo è avere masse di lavoratori-consumatori-votanti alienati incapaci di intendere e di volere prodotti dalla scienza ossia dal sistema educativo e weltanschauung gnoseologica cartesiana

  4. Andrea Pasciuta

    7 Luglio 2016 at 22:21

    Ma la domanda è: cosa ha portato di concreto la pseudoscienza?

  5. ars goetica

    4 Settembre 2016 at 02:17

    elementi privi di riscontri ripetibili o universali: andate in fabbrica a vedere come la scienza cartesiana vede la realtà…O MEGLIO FA FINTA DI NON VEDERLA ..PER FAR COMODO AGLI SFRUTTATORI: LA SCIENZA PSICOSOMATICA PARTE DALLA ANALISI DI MARX ED ENGELS SULLA ALIENAZIONE DELL’OPERAIO IN FABBRICA COSTRETTO APPUNTO A GESTI RIPETUTI: ORA ANDATE IN FABBRICA E FATELO VOI L’ESPERIMENTO: VEDRETE CHE LA SCIENZA CARTESIANA HA TORTO E LA PSICOSOMATICA HA RAGIONE .
    CARTESIO ERA UN ALIENATO CHE VEDEVA LA REALTA’ DA ALIENATO COMPLETAMENTE ALIENATO DALLA REALTA’ : RIPETO LEGGETEVI IN PROPOSITO IL LIBRO DI MARCHINO DOCENTE ALLA BICOCCA DELLA SCIENZA INIZIATA DA REICH
    : “IL CORPO NON MENTE” SCRITTO CON MONIQUE MIZHRAIL

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bufale

Pietro Crisafulli e la bufala della bimba danneggiata dal vaccino

Una bufala che nasce da un No-Vax e racconta la falsa storia di una bimba danneggiata da un vaccino. Giusto per spargere il panico

Pubblicato

il

Mi sono imbattuto post su Facebook. Uno di quei post contro i vaccini, scritto palesemente da un no-vax, in un italiano approssimativo.

marco dimitri

Premetto che le vaccinazioni vanno fatte, per varie evidenti ragioni, alcune malattie come il morbillo sono mortali, in più esistono persone immunodepresse, non possono essere vaccinate perchè sofferenti di malattie, ad esempio la leucemia, bambini in età prevaccinale.

Chiedete comunque al vostro medico immunologo, io non ho titolo.

Torniamo al messaggio in oggetto, incorporo da Facebook

“VACCINI, SONO SCONVOLTO. 
Ho assistito oggi, ad una straziante scena al pronto soccorso pediatrico.
Una giovane madre, con una piccola bambina in braccio, ed altri parenti urlavano e piangevano disperatamente. Alla piccola bambina sotto un anno di età, nelle ore precedenti avevano fatto il vaccino. Qualche ora dopo, la bambina stava malissimo, gli occhi che non si vedevano più, febbre alta, tremava, ed urlava. Erano tutti nel totale panico. Sono veramente sconvolto. Parlando poi con i medici del PS pediatrico, concordavano con quello che gli avevo detto, ma alzavano le mani. Anche qualche operatore sanitario, mi diceva i miei non li ho vaccinati, è mai li vaccineró. 
Dobbiamo fare qualcosa, per il bene dei nostri figli, nipoti, è per la nuova generazione. Tutti uniti, fermiamo questi criminali per il bene dell’umanità. Auguri piccola, mi auguro che non sia stata danneggiata.
Pietro Crisafulli

Il messaggio è stato scritto da un certo Pietro Crisafulli, non so chi sia ma la storia raccontata è davvero lacunosa “Alla piccola bambina sotto un anno di età, nelle ore precedenti avevano fatto il vaccino”.

Avevano fatto il vaccino? Non specifica quale tipo di vaccinazione sia stata iniettata alla presunta bambina, nemmeno specifica quale relazione medica abbia assodato  “il vaccino” al malore che  Pietro Crisafulli descrive.L’uomo afferma di trovarsi  in un pronto soccorso pediatrico.

Sempre in un italiano approssimativo, afferma “Parlando poi con i medici del PS pediatrico, concordavano con quello che gli avevo detto, ma alzavano le mani. Anche qualche operatore sanitario, mi diceva i miei non li ho vaccinati, è mai li vaccineró. “. Questa è un’affermazione gravissima, in quanto  il personale medico non fornisce informazioni a terze persone, tantomeno consiglia di non vaccinare.

Anche se è palese essere una bufala inventata e scritta pure male, è stata condivisa da 700 persone. Bisogna sempre controllare la veridicità di ciò che si condivide, la notizia, ad esempio, non appare in nessun giornale, in nessuna  agenzia stampa.

Semplicemente una bufala che potrebbe (dovrebbe) sfociare nel reato, visto che gioca con la vita delle persone più fragili: i bambini.

Oggi una bimba non vaccinata  sta lottando tra la vita e la morte, succede a Verona, la bambina ha 10 anni ed ha contratto il tetano perchè i suoi genitori non l’hanno vaccinata.

Persone che postano messaggi con storie false come il Sig. Pietro Crisafulli, contribuiscono a seminare il panico ed a desistere di vaccinare i propri figli.  La bimba di Verona è una vittima dei No-Vax, non è una vittima del tetano, il tetano l’abbiamo scongiurato grazie ai vaccini.

Il resto della pagina di Pietro Crisafulli è pieno zeppo di offese rivolte all’immunologo Roberto Burioni, offese tipo “somaro” “vaccinati il cervello”. Questo per dire a che punto i No-Vax sono arrivati. Non resta che sperare in una legge severa che punisca questi untori.





Licenza Creative Commons



 

Continua a leggere

Comunicati BdS

Insulti razzisti ad un ragazzino di 13 anni durante una partita di basket

«Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei genitori che dagli spalti gli hanno urlato “negro di merda”. Complimenti», ha scritto la mamma su Facebook

Pubblicato

il

Non voglio fare la morale a nessuno, odio le morali e poi non vengono capite. La persona più debole è chi ha urlato, durante una partita di basket: “Neg… di merda” ad un ragazzino  di 13 anni, davanti ai suoi amici. Uno dei tanti genitori che assistevano alla partita, ha urlato la stupida frase. Quindi è impossibile fare della morale, fingersi indignati. C’è chi nasce intelligente, chi nasce stupido, chi nasce bianco, chi nasce nero. Non importa se siamo nel 2019, gli stupidi ci sono stati in ogni epoca.

marco dimitri

Su Facebook, la madre del 13enne, Rita A. scrive:

«Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei genitori che dagli spalti gli hanno urlato “negro di merda”. Complimenti». «Lo sapevo. Me lo aspettavo. Lo temevo. È successo. Un bel pomeriggio di sport, un torneo di basket tra ragazzini di 13 anni e i genitori dagli spalti urlano “negro di merda” a mio figlio. Non ho parole e, quel che è peggio, non ne ho neanche da dire a lui».

Il fatto è accaduto a Milano durante un torneo triangolare. Le partite si svolgono tra tre squadre da Basket della categoria under 13. A un certo punto, il figlio di Rita viene preso di mira dagli insulti: dagli spalti si sente gridare «Negro di merda». E la mamma non sa davvero cosa dire a suo figlio.

La mia considerazione:

Albert Einstein diceva che era più facile infrangere l’’atomo che un pregiudizio. Comunque, sarò impopolare, ma il problema è proprio nel DNA di chi, anche con tre lauree, continua a manifestare la propria imbecillità ovunque ed in ogni modo. Insomma, una scala corta non porterà mai in vetta alle regole fondamentali di diritto. Proprio non ci arriva così come quando spieghi un fatto ad un complottista, gli dici che la Terra è tonda ma non arriverà mai a capirlo, gli dici che senza vaccini non saremmo qua a discutere, inutile, non ci arriva. Non puoi mettere un litro d’acqua in una bottiglia da mezzo litro, la sua natura glielo impedisce.

In breve c’è chi nasce bianco, c’è chi nasce giallo, c’è chi nasce nero, c’è chi nasce genio e c’è chi nasce stupido.

Per questo gli stupidi ci saranno sempre ed in tutte le epoche.  E… fidatevi, insultare una persona per il colore della pelle è davvero stupido, ma stupido!

Visto che abbiamo svegliato il buon Albert Einstein, la sua visione concisa è bene nota: “Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.”





Licenza Creative Commons



Continua a leggere

Comunicati BdS

Arte, questa sconosciuta

A Vergato (Bologna) è stata inaugurata una fontana artistica creata da Luigi Ontani il 7 maggio 2019. Quello che è accaduto ha dell’incredibile: la fontana per la sua forma estetica è stata scambiata per “il diavolo” (siamo nel 2019 vi ricordo). Non solo, sono stati organizzati e praticati esorcismi, gruppi di preghiera e cerimonie religiose varie. Nottetempo qualche imbecille ha anche imbrattato la fontana con escrementi di maiale.

Pubblicato

il

Una mia citazione: “l’arte è il sangue che scorre nelle arterie dell’universo coinvolto nella sua espressione di caos”.  Essa ha il potere di esternare il sentimento profondo dell’artista, quasi un orgasmo personale ma col potere di evidenziare i limiti dell’osservatore.

marco dimitri

L’arte è in sintesi un’attività di un singolo o di un gruppo il cui obiettivo è realizzare forme di creatività. È l’espressione estetica dell’animo umano. Un linguaggio non universale ma principalmente soggettivo. L’osservatore difficilmente saprà decriptare ciò che l’artista ha voluto rappresentare.

A Vergato (Bologna) è stata inaugurata una fontana artistica creata da Luigi Ontani il 7 maggio 2019. Quello che è accaduto ha dell’incredibile: la fontana per la sua forma estetica è stata scambiata per “il diavolo” (siamo nel 2019 vi ricordo). Non solo, sono stati organizzati e praticati esorcismi, gruppi di preghiera e cerimonie religiose varie. Nottetempo qualche imbecille ha anche imbrattato la fontana con escrementi di maiale.

Vediamo allora come l’artista Luigi Ontani sia riuscito con la sua creazione ad evidenziare i limiti del popolo cattolico: credono al potere delle statue, credono al demonio, non sanno esprimersi se non col vandalismo.

Ultimamente, oltre al diavolo è stato tirata in ballo anche la pedofilia.

Ma… Vediamola questa statua

dove lo vedono il diavolo? Non mi pare ci sia nulla di “demoniaco”.

Poi si sa che, la figura del diavolo cattolico è stata inventata traendo riferimenti al greco Pan, il dio mitologico dai tratti caprini, rappresentato con zoccoli, corna, flauto, pene eretto. Quest’ultima caratteristica rappresenta l’istinto alla base della conservazione.  Le corna rappresentano i due poli: bene/male , notte/giorno, uomo/donna ecc. L’elemento è importante perchè è proprio col contrasto tra i due poli, sostenuto dal dubbio, che si raggiunge la ragione.

 

Dalla stessa figura panica (ricordo che stiamo parlando di superstizione e di arte)  Eliphas Lévi illustrò il Bafometto.

Bafometto

Anche qua stesso discorso, la dualità rappresentata dalle corna e dai due serpenti attorcigliati, la luce della conoscenza accesa sul capo, i tratti caprini rappresentanti l’istinto animale, il seno rappresentante la donna.  In poche parole il Bafometto rappresenta l’unione donna, animale, uomo, la dualità e la ragione.

Una sorta di portatore di luce laddove c’è oscurantismo. Le due frasi “solve” e “coagula” scritte sulle braccia descrivono il meccanismo universale di distruzione e di rigenerazione, morte, rinascita.

Se ora torniamo a vedere la fontana di Luigi Ontani, forse noteremo che non vi è nulla che sia nulla di diabolico, nulla di inerente alla pedofilia. Ci troviamo al cospetto di un Fauno.

Una fontana dionisiaca, se vogliamo, ma pare che non esca vino, solo acqua.

Video dell’esorcismo sulla statua

anche se l’esorcista è stato alla fine criticato, fa paura lo status mentale di certi personaggi. Anzi, meglio che chiuda qui l’articolo, non vorrei che mi esorcizzassero la pagina.





Licenza Creative Commons



Continua a leggere

Chi Siamo

Newsletter

Dicono di noi

Sbattezzo

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget

I più letti