Ricerca : l’ Italia non la sostiene

Italia vicina a raggiungere gli obiettivi della Europe 2020 Strategy per quanto riguarda l’istruzione. Ancora lontano quello dell’investimento in ricerca

ar salire l’investimento in ricerca fino all’1,53% del Pil, aumentare al 26% la percentuale di laureati tra i 30 e i 34 anni, ridurre sotto il16% la quota di studenti che abbandonano le superiori prima di aver completato gli studi. Sono gli obiettivi fissati nel 2010 dal Consiglio europeo per l’Italia, traguardi che devono essere raggiunti entro il 2020. Ma se sugli ultimi due il target è praticamente raggiunto, è sul primo che rimane ancora molto da lavorare.

Lo dice l ’Eurostat  , che ha appena pubblicato un rapporto sullo Europe 2020 Strategy  , il punto della situazione rispetto ad alcuni obiettivi che i paesi dell’area Euro si sono impegnati a conseguire entro questa data. Si parla di riduzione delle emissioni inquinanti e dei consumi energetici, contrasto alla povertà, aumento dell’occupazione. E appunto anche di incremento del livello di istruzione della popolazione e di investimento nella ricerca.

Su BdS un articolo che potrebbe interessarti:

Quark, LHC: scoperte nuove particelle

Sul primo fronte, sono due gli indicatori. Il primo riguarda la percentuale di persone tra i 18 e i 24 anni che hanno abbandonato gli studi senza terminare le scuole superiori.

Il Consiglio europeo ha preso il 2008 come periodo di riferimento (evidenziato in arancione nei grafici che seguono): in quell’anno poco meno di uno studente su cinque lasciava le superiori senza aver conseguito il relativo titolo di studio.

La richiesta è quella di ridurre questa percentuale al 16% entro il 2020. E, sotto questo profilo, l’Italia viene promossa: già nel 2014 la quota si era ridotta al 15%, per poi scendere ancora al 14,7% l’anno successivo. Insomma, obiettivo raggiunto e superato. Se poi la tendenza, nel 1993 era il 37,5% degli iscritti a terminare anzitempo gli studi, sarà confermata il risultato finale sarà ben al di sopra delle aspettative europee.

ricerca

Altra questione, l’aumento del numero dei laureati. La richiesta specifica è quella di far salire la quota di popolazione laureata nell’età compresa tra i 30 ed i 34 anni oltre il 26%. Si tratta di un aumento di quasi sette punti percentuali rispetto al 2008, quando solo il 19,2% dei trentenni poteva fregiarsi del titolo di dottore. In questo caso il traguardo non è ancora raggiunto, ma manca davvero poco: nel 2015 il 25,3% delle persone tra i 30 ed i 34 anni aveva conseguito una laurea.

La note dolente riguarda insomma l’investimento in ricerca. L’Europa chiede all’Italia di portare l’investimento in questo settore all’1,53% del prodotto interno lordo entro il 2020. Nel 2008, anno di riferimento per gli obiettivi fissati dall’Ue, la quota destinata all’R&D era pari all’1,16% del Pil. Nel 2014 siamo arrivati all’1,29%, risultato che segna però un passo indietro rispetto all’1,31 dell’anno precedente. L’obiettivo resta così lontano e, se la tendenza sarà confermata, l’Italia rischia di non centrare il traguardo stabilito nella Europe 2020 Strategy.

In definitiva, gli italiani si sono rimboccati le maniche e hanno cominciato a studiare, conseguendo diplomi e lauree. E il Paese, però, che non segue a ruota, dimostrando di non riuscire a stare al passo con i suoi abitanti investendo in ricerca e sviluppo.

     
 
 

DATABASE PRETI PEDOFILI | DATABASE SITI FAKE | CHI SIAMO | ISCRIZIONI

 

Licenza Creative Commons

 
Crediti :

Wired _

Categorie
Ricerca

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
Nessun Commento

Replica al Commento

Per commentare come utente registrato puoi connetterti tramite:




*

*

  • Cape Canaveral, esplode il Falcon 9 Video

    Esplosione a Cape Canaveral, sulla rampa di lancio del Falcon 9 . Incidente durante un test, persi il razzo e il satellite n’esplosione si è verificata questa mattina a...
  • Ricerca : l’ Italia non la sostiene

    Italia vicina a raggiungere gli obiettivi della Europe 2020 Strategy per quanto riguarda l’istruzione. Ancora lontano quello dell’investimento in ricerca ar salire l’investimento in ricerca fino all’1,53% del Pil,...
  • Rosetta, i mattoni della vita sulla cometa

    La sonda dell’Esa Rosetta ha trovato tracce di glicina e fosforo sulla coda della cometa 67P. Il presidente dell’Asi Battiston: “Alcune molecole organiche molto basilari potrebbero essere piovute sulla...
Lista Siti fake
Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE