The Phantom, l’uomo mascherato

Una pietra miliare di Lee Falk

L’eroe  fu creato da Lee Falk, già artefice del personaggio di Mandrake il mago, ed appare per la prima volta sua una striscia a fumetti dei quotidiani nel 1936. Perchè pietra miliare? Perchè il Phantom è forze il primo supereroe, grandi abilità fisiche e morali, calzamaglia e mascherina che copre gli occhi. Fu proprio dall’uomo mascherato (o phantom se preferite il nome originale) che molti eroi hanno preso i loro variopinti costumi (piccola nota, all’inizio il personaggio doveva avere un costume grigio, e chiamarsi the gray ghost, ma fu cambiato in seguito perchè il grigio restava un colore difficile da imprimere).. Nelle giungle del paese africano di Bangalla, si racconta la leggenda “Dell’ombra che cammina”. Non può morire dicono. Ha la forza di dieci tigri. Quest’ombra è Phantom.  Nel 1516, Christopher Walker era un marinaio, che dopo un assalto dei pirati della Fratellanza Singh, si ritrova a fare naufragio sulle coste di Bangalla. I pirati hanno distrutto la sua nave e ucciso suo padre, il giovane viene così trovato dalla tribù di pigmei che vive in Bangalla.

Christopher dopo pochi giorni, accudito dai pigmei, torva sulla spiaggia il teschio del pirata che ha ucciso suo padre, e su di esso, fa un solenne giuramento: Giuro di dedicare la mia vita a combattere pirateria,crudeltà,avidità e ingiustizia in tutte le loro forme. I miei figli, e i figli dei miei figli mi seguiranno!

Scoprendo che i pigmei che l’avevano salvato erano schiavi della malvagia tribù dei Wasaka, il nostro eroe decide di mascherarsi come il dio demone dei wasaka, e portare l’inferno sul loro villaggio. Era nato il primo Phantom.Parte della mitologia del personaggio è quella di essere un “legacy character” ossia un personaggio con l’eredità. Mi spiego meglio. La forza di Phantom, è la sua apparente immortalità, ottenuta attraverso un sistema molto semplice, alla morte di un phantom, il figlio prende il suo posto. Creando così un eredità. altro segno distintivo di phantom sono i due anelli che porta. Uno è l’anello “buono” il cui simbolo significa protezione da parte di Phantom. E poi quello più famoso, quello “cattivo” con un teschio. Sventura a chiunque lo porta (infatti viene impresso a suon di cazzotti).

Phantom

Buono

Phantom

Cattivo

Le avventure che si possono leggere di solito, parlano di Kit Walker, il 21esimo Phantom. Brillante atleta e studioso, alla morte del padre per colpa della fratellanza singh, il nostro deve lasciare gli studi per intraprendere l’attività di famiglia. Lascia però da sola l’amore della sua vita, Diana Palmer (che sposerà nel 1977, dopo trent’anni di fidanzamento).

Phantom vive principalmente avventure nella sua giungla, combattendo dittatori, pirati e indigeni, armato solo di due pistole (secondo Falk Phantom spara solo per disarmare, ma questo fatto non è stato sempre consistente) e un’abilità e forza fisica prodigiose. E’ una figura leggendaria nella giungla, tanto che la maggior parte degli uomini crede sia solo una leggenda. Raramente Phantom esce dalla giungla, ma quando lo fa di solito indossa uni’impermeabile, un cappello e occhiali da sole, rendendo il volto irriconoscibile, tanto che nemmeno i lettori del fumetto hanno mai visto il volto chiaro del Phantom.

Ricordiamo anche i fedeli compagni dell’ombra che cammina, il cavallo Hero, animale intelligentissimo e dalla forza prodigiosa, e il fedele lupo addestrato Devil. Meno comune è il falco addestrato Freka.

Parte del fascino del Phantom, è dato dalla varietà di situazioni in cui le storie possono prendere piede. Spesso si possono trovare excursus nella vita dei venti phantom precedenti a Kit, vivendo così storie piratesche, avventure in templi nella giungla, cioè tutti i grandi classici dell’avventura. Tutto questo grazie alla grande versatilità del personaggio.

Il personaggio ha avuto un enorme successo nei paesi scandinavi (pubblicato dalla leggendaria Eggmont, casa editrice anche di alcune delle migliori storie dei paperi disneyiani), Australia, India, e ha ottenuto anche qualche serie in america, la più recente edita dalla Dynamite (per gli amici “Se va anche un goccio di moda noi pubblichiamo il fumetto”). Phantom resta comunque una striscia a fumetti ancora uscente nei quotidiani statunitensi, con addirittura la classica tavola domenicale.

 

 

Phantom ha avuto alcune apparizioni extrafumettistiche. La prima un serial della columbia nel 1943 con Tom Tyler nel ruolo di Kit Walker, e Ace il cane Meraviglia (un famoso pastore tedesco apparso in molte pellicole, ma una copia sbiadita del fantastico Rin tin tin).

In seguito in un film del 1996 con Billy Zane nel ruolo di Phantom ambientato negli anni 40.

Una serie a cartoni animati (1994), ambientata nel 2040, dove il protagonista è il 24esimo Phantom, pronipote di Kit walker, che difende la città futura di metropia.

Una miniserie telesiva britannica trasmessa dal canale Syfy (famosa per la rivistazione moderna del mago di Oz in “Tin Man”) nel 2009. In questa miniserie il protagonista è il figlio di Kit e Diana, dato in adozione, che scopre di far parte della dinastia dei Phantom e deve difendere l’unico uomo in grado di portare la pace nel medio oriente. questa versione indossa un costume antiproiettile in grado di aumentare forza e velocità.

E poi. Forse la versione migliore. Dal 1986 al 1987. Una versione dove Phantom fa aprte di un team noto come i difensori della terra. di cui fanno parte anche Mandrake il mago, Flah gordon, e Lothar. Anche quattro ragazzini sfigati, ma di quelli(tranne della figlia di Phantom, jedda.) potevamo farne a meno. Questo Phantom è il 27esimo, e possiede un potere particolare. Può ottenere la forza di dieci tigri. Esatto. Quello che dicevano i pigmei del primo phantom ora è vero. E la cosa è FANTASTICA. Oltretutto in un episodio dove phantom è creduto morto, Jedda diventa per poco la nuova Phantom, e personalmente lo ritengo un bel tocco di classe, in linea con il personaggio. Kudos agli autori ( e poi la sigla spacca).

Esiste anche un episodio pilota per una serie di telefilm su Phantom del 1961, ma purtroppo non ho trovato nessuna immagine a proposito.
     

 
 

DATABASE PRETI PEDOFILI | DATABASE SITI FAKE | CHI SIAMO | ISCRIZIONI

 

Licenza Creative Commons

 

 

Crediti :

Comicsverse

Categorie
Fumetti

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma. Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma
Nessun Commento

Replica al Commento

Per commentare come utente registrato puoi connetterti tramite:




*

*

  • Corto Maltese

    Il mio nome è Corto, Corto Maltese. Sono nato a Malta, il 10 luglio del 1887, almeno così mi dicono. Della mia prima infanzia ricordo una bandiera piena di...
  • The Phantom, l’uomo mascherato

    L’eroe  fu creato da Lee Falk, già artefice del personaggio di Mandrake il mago, ed appare per la prima volta sua una striscia a fumetti dei quotidiani nel 1936....
  • 7 motivi per leggere Rat-Man

    Nel settembre del 2017 Leo Ortolani porterà alla conclusione con il numero 122 la fortunata serie a fumetti del supereroe comico Rat-Man. Non si tratta di una voce di corridoio ma di...
Lista Siti fake
Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE

  • Casper the Friendly Ghost ritorna con nuovi fumetti

    Casper the Friendly Ghost (noto in Italia semplicemente come Casper) sta per tornare. L’editore American Mythology Productions ha acquisito i diritti del personaggio ed è pronto per farlo tornare “in attività” lanciando...
  • Mandrake

    Creato dal soggettista americano Lee Falk (lo stesso autore di Phantom, l’uomo mascherato) e dal disegnatore Phil Davis, Mandrake (che si legge Mandreic) è sicuramente il mago più famoso del mondo dei fumetti. Fu Pubblicato in...
  • Felix the cat

    Felix the Cat, personaggio emblematico dell’animazione dell’epoca del cinema muto, da ottant’anni continua a fare la spola tra le due sponde dell’Atlantico. Nato per il cinema, passato al fumetto,...
  • Corto Maltese

    Il mio nome è Corto, Corto Maltese. Sono nato a Malta, il 10 luglio del 1887, almeno così mi dicono. Della mia prima infanzia ricordo una bandiera piena di...