Vaccini, il ministero della Salute querela il Codacons per procurato allarme

Il Codacons ha presentato un esposto per omicidio colposo relativo alla (presunta) morte di 13 bambini vaccinati, il ministero della Salute non ci sta e presenta querela

Il 4 dicembre il Codacons e il Comitato vaccini sicuri (Covasi Sicilia) hanno presentato un esposto alla Procura di Catania per omicidio colposo, accusando di fatto tutto il Sistema sanitario nazionale, relativamente alla morte di 13 bambini sottoposti a profilassi vaccinale.

Un’accusa specifica riassunta nel passaggio che cita: “a oggi, a seguito del decreto-legge 73/2017, convertito con modificazioni con legge 119/2017, che ha previsto l’ obbligo di 10 vaccinazioni per i minori da 0 a 16 anni, in meno di tre mesi, sono 13 il numero dei bambini morti, e l’elenco dei piccoli morti cresce di giorno in giorno. Solo nelle ultime settimane 11 sono i bimbi morti, da 3 mesi a 6 anni” .

Il ministero della Salute ha deciso così di rispondere con una denunciaper procurato allarme, forte anche dell’intervento dell’Agenzia italiana del farmaco, scesa in campo sostenendo che non esisterebbe una correlazione provata tra i decessi segnalati dal Codacons e le vaccinazioni e che, le 13 morti citate, non sarebbero riconducibili alla sola Italia ma riguardano anche l’estero.

Sull’altro fronte il Codacons basa le accuse su uno studio indipendente condotto dalla ricercatrice Antonietta M. Gatti e dall’esperto di vaccini Stefano Montanari, secondo il quale i vaccini distribuiti dal Sistema sanitario nazionale sarebbero contaminati da particelle di acciaio, tungsteno e cloruro di calcio, sostanze in grado di creare reazioni anche gravi in chi viene vaccinato. Ipotesi prive di fondamento che abbiamo già analizzato suWired.

Il ministero della Salute, infatti, afferma che non ci sarebbero prove che i 13 bambini siano deceduti a causa della copertura vaccinale.

     
 
 

DATABASE PRETI PEDOFILI | DATABASE SITI FAKE | CHI SIAMO | ISCRIZIONI

 

Licenza Creative Commons

 

 

Crediti :

Wired

Categorie
Medicina

Detective presso Computer Crime Research Center. Investigazioni Roma.
Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni
Seminario Analisi del Crimine Violento Università di Roma

Nessun Commento

Replica al Commento

Per commentare come utente registrato puoi connetterti tramite:




*

*

Lista Siti fake
Preti Pedofili
Libere Donazioni
Ultimi Commenti

TI POTREBBE INTERESSARE